SIVIGLIA-ROMA: le pagelle. PAU LOPEZ "E' del mestiere?" 4 - KOLAROV "Perseguitato" 4,5

06/08/2020 alle 21:51.
lp_11580792

LAROMA24.IT (Mirko Bussi) - L'esame di inidoneità. La sfida col Siviglia ha un merito, poiché posta alla fine di una stagione surreale e di un giorno che, per le notizie societarie, spinge a rigenerare le speranze: elencare, brutalmente, le varie mancanze dell'area sportiva romanista. Sperando ci fosse spazio abbastanza sul foglio di una scrivania di Houston.

La banda di Lopetegui spoglia la struttura tattica della Roma, mettendo addosso alla squadra di Fonseca una sensazione d'inadeguatezza. Difetti collettivi che s'infiammano in alcune individualità: da Pau Lopez, a , Cristante, fino al lato oscuro, tattico, di Kolarov e, caratteriale, di .

PAU LOPEZ 4 - Completamente avvolto dal vortice della negatività, se non esistessero testimoni, ora, faticherebbe a convincere di essere del mestiere. Impreparato.

MANCINI 4,5 - Perde contrasti, marcature, duelli e, infine, nervi.

IBANEZ 5 - Ha da correr dietro ad avversari in ogni lato. Ma un idraulico non basta, se si frantuma l'intero impianto.

KOLAROV 4,5 - Perseguitato. Lopetegui deve averci fatto un circoletto rosso sulla lavagna pre partita. Si ritrova così a turno sempre il più fresco e prestante avversario pronto a divorargli tutta la profondità alle spalle. DAL 78' VILLAR SV - A togliere le cose dal campo.

4,5 - Il duello con Reguilon è ai confini dell'umiliazione. Alla visita medica europea, non riceve il certificato di sana e robusta costituzione.

DIAWARA 5 - L'interminabile fatica a costruire dal basso gli riduce al minimo ogni possibilità. DAL 57' PELLEGRINI 5,5 - Dando solo l'illusione di poter creare una scorciatoia per l'area avversaria.

CRISTANTE 4,5 - La proverbiale disponibilità si disperde in limiti tecnici accentuati oltremodo dall'organizzazione avversaria.

SPINAZZOLA 5 - Imprigionata nella propria metà campo, la speranza di risalita ritarda ulteriormente nei continui rientri sul piede più accreditato.

ZANIOLO 5 - Costretto a guardare la propria porta e, di conseguenza, a spegnere i propulsori. DAL 57' PEREZ 6 - Perlomeno, smuove le acque. O almeno sembra.

MKHITARYAN 5,5 - A lui il merito di mandare anche la Roma negli highlights di fine partita.

4,5 - S'approccia alle pressioni con l'ottimismo di chi percorre l'ultimo miglio, si lascia facilmente disinnescare dall'aggressività avversaria, da lì a propagarlo alla collettività dietro, o sotto di lui, basta poco.

FONSECA 5 - Lopetegui sembra aspettarlo a tavola: ritmo imparagonabile, pressioni stressanti a far cadere certezze in costruzione, ripartenze indirizzate sul lato meno attrezzato difensivamente, quello di Kolarov. Il tutto condito con agonismo autentico, diverso da quello incontrato ultimamente nel simil torneo estivo a cui era ridotta la Serie A. Lezione da imparare a memoria.

@MirkoBussi