LENGUA: «Smalling? La Roma non può permettersi spese folli» - ROCCHETTI: «Non è detto che arrivi Vertonghen»

02/08/2020 alle 19:45.
big-massimo-ascolto-new

Ultimo atto di campionato. Per la Roma, archiviata la prima vittoria all'Allianz Stadium contro una imbottita di seconde linee e con la testa rivolta alla , è tempo di pensare al Siviglia. Non ci sarà Chris Smalling, che sembra destinato a tornare al Manchester United salvo sorprese dell'ultim'ora. "Era un usato garantito, ma la Roma non può permettersi spese folli", commenta Gianluca Lengua. "Non è detto che arrivi Vertonghen", sostiene Paolo Rocchetti a proposito del suo probabile sostituto. Rincara la dose Flavio Maria Tassotti: "Non è un'operazione da Roma".

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della capitale. Buona lettura.

_____

A questo punto possiamo togliere il condizionale: ieri quella di Smalling è stata l'ultima partita, le condizioni sembrano inconciliabili. Se la Roma andrà a chiudere per Vertonghen, non penso andrà a prendere anche Smalling (MATTEO RAIMONDIRadio Radio, 104.5, Domenica Sport)

Auguro alla Roma di uscire nuovamente vittoriosa dall'Allianz Stadium e non vedere gli avversari sorridere... E' stata una vittoria inutile, non mi faccio illudere, alla interessava tutt'altro. Smalling era un usato garantito, Vertonghen dovrà abituarsi. Non lo paghi, certo, ma questo è il momento: la Roma non può permettersi di fare spese folli, è anche comprensibile. Zaniolo? Evidente che non sta bene, uno come lui non chiederebbe mai il cambio (GIANLUCA LENGUA, Radio Radio, 104.5, Domenica Sport)

Per Siviglia-Roma prima del lockdown avrei detto 70%-30% a favore degli spagnoli di passare il turno anche per abitudine a vincere questa competizione, ora le percentuali sono cambiate e direi 55%-45% per la Roma (EMANUELE SABATINO, Tele Radio Stereo, 92.7)

Bravo Villar: avevo delle perplessità, ma ieri ho visto un giocatore di personalità e tecnica. Vuole sempre il pallone tra i piedi e per questo, con categorie di differenza, mi ha ricordato un po' Pizarro (GUGLIELMO TIMPANOTele Radio Stereo, 92.7)

La Roma era convinta di trattenere Smalling. Il giocatore ha inviato un paio di sms al Manchester United, forse la Roma si aspettava uno strappo più forte. Sono settimane di riflessione e non è detto che il nome per la difesa sia Vertonghen (PAOLO ROCCHETTITele Radio Stereo, 92.7)

Secondo me Vertonghen non è un'operazione da Roma, ha già preso Pedro (FLAVIO MARIA TASSOTTITele Radio Stereo, 92.7)

Ieri abbiamo visto una partita che francamente definirei non da Serie A. Faceva molto molto caldo e per i giocatori è stato molto difficile disputare tutte queste partite ravvicinate. E' stato un bel tour de force quello dell'ultimo mese e mezzo. Gli obiettivi della Roma erano stati fissati da allenatore, direttore sportivo e amministratore delegato e non sei riuscito a centrarli (FILIPPO BIAFORA, Tele Radio Stereo 92.7)

La partita di ieri vale il giusto, una così non la incontrerai mai più nonostante tra i giovani bianconeri ci sia qualche prospetto interessante. Anche se la Roma ha chiuso con una bella striscia finale è ovvio che nel complesso l'annata resta deludente. L'obiettivo era la qualificazione alla e non l'hai ottenuta, in Coppa Italia sei uscito ai quarti: non può essere certo considerato un anno esaltante (ALESSIO NARDO, Tele Radio Stereo 92.7)