RENGA: "Le parole di Florenzi sembrano studiate a tavolino" - RUGGERI: "Per il bene della Roma, non facciamolo diventare un caso"

17/11/2019 alle 17:07.
big-massimo-ascolto-new

Con la pausa delle nazionali, nell'etere romano si continua a parlare del caso Florenzi, titolare con l'Italia di Mancini: "Non bisogna far diventare Florenzi un caso perché se lo diventasse sarebbe un problema per la Roma. Tuttavia è normale che un titolare della nazionale che non gioca nella propria squadra di club e che viene sostituito da giocatori non convocati, come Santon", questo il pensiero di Massimo Ruggeri.

Ilario Di Giovambattista, invece, allontana le voci su Kean: "Una c***ata. E’ una cosa che non sta né in cielo e né in terra, non so come sia uscita fuori"

____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

Non bisogna far diventare Florenzi un caso perché se lo diventasse sarebbe un problema per la Roma. Tuttavia è normale che un titolare della nazionale che non gioca nella propria squadra di club e che viene sostituito da giocatori non convocati, come Santon, sia un problema (MASSIMO RUGGERI, Tele Radio Stereo, 92.7, La Signora in giallorosso)

Quando sento parlare di Pallotta mi sorprendo pure, non sono più abituare a pensare che sia un presidente… Non ho alcun rimprovero da fargli, non è colpa sua se lo hanno scelto come patron della Roma. Gli rimprovero solo di non essersi fidato delle persone giuste. Le parole di Florenzi mi sembrano un po’ studiate a tavolino. Kean? Una scommessa che farei, ma resta una scommessa (ROBERTO RENGA, Radio Radio, 104.5, Il calcio è servito)

Le voci su Kean? Una c***ata. E’ una cosa che non sta né in cielo e né in terra, non so come sia uscita fuori. Non ci sono i presupposti, non vorrei dire che è frutto di un invenzione ma quasi (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Il calcio è servito)

Senza nulla togliere a Florenzi, dire che è titolarissimo in Nazionale e riserva alla Roma è un falso storico: ha giocato solo 3 partite di qualificazione su 10… (FRANCESCO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Il calcio è servito)

La Roma quest'anno ha una rosa particolarmente importante e quando rientreranno Pellegrini e Mkhitaryan bisognerà rinunciare a qualcuno che in queste ultime settimane sta facendo bene, anche perché dubito che questi due giocatori possano essere tenuti fuori, sono di livello superiore (MARIO STAGLIANOTele Radio Stereo, 92.7, La Signora in giallorosso)

Da quello che so io la Roma a gennaio non prenderà nessuno, al massimo cederà. Perotti, Florenzi e Juan Jesus, questi i possibili giocatori in uscita (PIERO TORRI, Tele Radio Stereo 92.7)

La cosa certa è che la Roma, da qui alla fine dell'anno, non può continuare con il solo Dzeko lì davanti. Bisogna capire che risposte potrà dare Kalinic, altrimenti per forza di cose il club dovrà intervenire sul mercato (FEDERICO NISII, Tele Radio Stereo 92.7)