RENGA: "In questo momento l'uomo-squadra è Mancini" - TORRI: "Sarà complicato toglierlo dalla mediana"

03/11/2019 alle 16:34.
big-massimo-ascolto-new

Dopo la grande vittoria sul Napoli, nell'etere romano si esalta la prestazione della Roma: "Questa squadra ormai ha capito i momenti della partita, è matura: quando deve dominare l’avversario lo domina, quando deve saper soffrire lo fa e quando c’è da chiudere la partita la chiude", questo il pensiero di Flavio Maria Tassotti.

Roberto Renga esalta invece la prova di Mancini: "Mi sta piacendo Pastore, ma Mancini in questo momento è l’uomo squadra. Ieri è stata la vittoria di Fonseca: la squadra segue l’allenatore e crede in quello che fa"

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

Io adoro come tira Zaniolo... (RENZO GIANNANTONIO, Radio Radio, 104.5, Il calcio è servito)

Questa squadra ormai ha capito i momenti della partita, è matura: quando deve dominare l’avversario lo domina, quando deve saper soffrire lo fa e quando c’è da chiudere la partita la chiude. Il simbolo di questa squadra in questo momento è Javier Pastore (FLAVIO MARIA TASSOTTI, Tele Radio Stereo, 92.7)

Complimenti a Fonseca: pensavo che nel secondo tempo rinforzasse la fascia destra, invece ha detto alla squadra di continuare a pressare. Mi sta piacendo Pastore, ma Mancini in questo momento è l’uomo squadra. Ieri è stata la vittoria di Fonseca: la squadra segue l’allenatore e crede in quello che fa (ROBERTO RENGA, Radio Radio, 104.5, Il calcio è servito)

Ieri vittoria netta e meritata. La sorpresa principale di questa Roma fino ad oggi per me è che, finita la partita dei giallorossi, tu hai la curiosità di capire cosa fanno Inter e Juventus e non chi ti sta dietro (AUGUSTO CIARDI, Tele Radio Stereo, 92.7)

Nel primo gol di Zaniolo c’è tutta l’idea di calcio Fonseca: possesso palla, ragionamento e appena si trova lo spazio verticalizzazione. In questo senso ha trovato un elemento che fa 3 ruoli in uno che è Gianluca Mancini, bravo a difendere ma che ha anche i piedi per fare il regista davanti alla difesa (FRANCESCO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Il calcio è servito)

Dalla partita contro la Sampdoria qualcosa è cambiato nella Roma (ANDREA DI CARLOTele Radio Stereo, 92.7)

Questa Roma mi sembra un misto della Roma di Radice e quella del primo Spalletti. È una squadra che si è convinta di poter essere forte, di potersela giocare con tutti nonostante le tante assenze ma, come ha detto Fonseca, ancora non abbiamo vinto niente. Mancini? È il perfetto supporto per Veretout e adesso sarà complicato toglierlo da quella posizione sulla mediana (PIERO TORRITele Radio Stereo, 92.7)