La Spal di Semplici

16/03/2019 alle 12:40.
roma-vs-spal-serie-a-20182019-7

LAROMA24.IT – Meno undici. La Roma non può più permettersi passi falsi se vuole sperare nell’obiettivo minimo stagionale del quarto posto. Nel prossimo turno l’occasione per riavvicinarsi c’è, visto che Milan e si affronteranno nel derby. Prima di allora però c’è un ostacolo da superare: dopo , ed Empoli, l’undici di trova sulla propria strada un’altra formazione inpantanata nella lotta per non retrocedere: la Spal che all’andata si impose all’Olimpico in uno dei tanti passi falsi dei giallorossi in questa difficile stagione

ANDAMENTO – Al pari della zona , la situazione è rovente anche in fondo alla classica, dove 6 formazioni sono racchiuse nell’arco di 10 punti. La Spal in questo senso è in una via di mezzo, visto che sole 2 lunghezze mettono lontani i ferraresi dal terzultimo posto. Una situazione che è degenerata negli ultimi mesi. Basti pensare che nel 2019 i biancazzurri hanno raccolto la miseria di 6 punti in 8 partite. Una sola vittoria, nel derby con il Parma datato 27 gennaio, 3 pareggi e una serie di 4 sconfitte consecutive.

SALVEZZA – La sfida di sabato è uno scoglio difficile da superare per la formazione di Leonardo Semplici, artefice del triplo salto dalla vecchia Lega Pro alla massima serie. Ma l’obiettivo salvezza è alla portata e dopo la Roma i ferraresi sono attesi da un mese decisivo con una serie di scontri diretti con le altre squadre coinvolte nella lotta salvezza. La buona notizia in tal senso è il recupero di Manuel Lazzari, il giocatore che è più cresciuto nell’undici estense, al punto da meritarsi sia la chiamata in azzurro che le attenzioni delle big. Un’assenza che si è fatta sentire particolarmente nelle ultime 3 partite, che ha costretto semplici a rivedere le sue scelte tattiche.

FORMAZIONE – Con la Roma Semplici dovrebbe però tornare al suo classico 3-5-2, che fa dell’organizzazione la sua arma in più. Rispetto all’andata sono pochi i volti nuovi, visti i pochi innesti arrivati dal mercato. In porta ci sarà Emiliano Viviano, rientrato in Italia dal Portogallo e che ha preso il posto di Gomis, scivolato nelle gerarchie di Semplici. In difesa c’è da sciogliere il dubbio sulle condizioni di Felipe, confermati invece Cionek e Bonifazi. Kurtic, Missiroli e l’ex Laziale Murgia compongono la mediana, con Lazzari e Fares (di recente accostato proprio alla Roma) sulle fasce. In avanti Petagna, il miglior goleador dei biancazzurri (10 reti in stagione) farà coppia con Paloschi.