Sintesi tra passione e business è la ricetta Friedkin per la Roma: «Qui per lasciare un segno»

31/12/2019 alle 08:16.
dan-friedkin-friedkin-group-a-s-roma

«Sono sempre stato innamorato di Roma, una città di infinita bellezza, con una storia meravigliosa. Ho scelto di investire qui per lasciare un segno anche nella storia sportiva della città», queste le parole di Dan Friedkin alle persone che più gli stanno vicino, sempre più prossimo ad acquistare il club da Pallotta. Nella gestione che verrà servirà una sintesi tra business e passione. La Roma vuole costruire il futuro intorno a Lorenzo Pellegrini e Nicolò Zaniolo: sul primo si sta lavorando per un nuovo contratto senza clausola rescissoria, il secondo invece non sarà messo sul mercato di giugno. L'obiettivo del club è evitare di correre di nuovo il rischio di perdere i giocatori con clausole rescissorie basse come accadde per Pjanic o per promesse non mantenute, vedi Benatia.

Si cercherà dunque un equilibrio tra giovani di talento e giocatori più esperti a partire dal riscatto di Smalling dal Manchester United: la Roma ha offerto 15 milioni più 3 di bonus facili, i Red Devils ne chiedono 20. Si cercherà anche di risparmiare cercando una sistemazione per Jesus, che piace alla Fiorentina, e Pastore, che interessa al Lione, è invece sacrificabile Under. In entrata a Fonseca piace Mertens del Napoli, ma i discorsi sono rimandati a giugno.

(Corsera)