Roma, costi in salita: cessioni per riequilibrare i conti

13/09/2019 alle 14:46.
pallotta-panchina-roma

(...) In seguito alle operazioni in entrata e in uscita prima descritte il costo allargato della rosa della Roma per la stagione 2019-2020 dovrebbe aggirarsi attorno ai 203 milioni di euro, in aumento di circa 35 milioni (21%) rispetto al costo della rosa della stagione 2018-2019. In particolare il monte stipendi, al lordo delle tasse, dovrebbe attestarsi a 112 milioni di euro, in aumento di circa 31 milioni di euro rispetto al 2018-2019 (+31%). Gli ammortamenti dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori dovrebbero invece essere pari a 79,9 milioni, in calo di 2 milioni rispetto alla stagione precedente (-3%). Il costo dei giocatori arrivati in prestito dovrebbe invece passare dagli 0 milioni del 2018/19 a 11 milioni di euro.

La sostenibilità della campagna acquisti 2019-2020 rispetto al bilancio della Roma al 30 giugno 2020 dipenderà dall’andamento dei ricavi caratteristici e dalle plusvalenze che potrebbero essere realizzate sia nella sessione invernale di gennaio 2020 sia prima della chiusura dell’esercizio, quindi a giugno 2020. Operazioni in uscita che, in base alle stime, sembrano necessarie. Il costo della rosa rispetto al fatturato è pari a quasi il 100%, dato anche il calo dei ricavi atteso e dovuto, nella stagione appena cominciata, alla mancata partecipazione alla . Le plusvalenze saranno quindi fondamentali per riequilibrare la situazione in casa Roma.

(calcioefinanza.it)

VAI ALL'ARTICOLO ORIGINALE