Pastore nel tunnel, el Flaco le prova tutte: rigenerazione cellulare per un recupero lampo

15/11/2018 alle 08:02.
champions-league-la-roma-arriva-a-mosca-7

Risolvere definitivamente i cronici problemi al polpaccio, che negli ultimi tre mesi non gli hanno dato tregua. Javier Pastore ha scelto di sottoporsi ad nuovo trattamento alla clinica Corachan di Barcellona, dove era già stato la scorsa estate. Un nuovo tentativo dopo la terapia conservativa svolta a Roma, che non ha dato i frutti sperati.

La nuova metodologia in questione è la M2R, che utilizza tecnologie avanzate di terapia cellulare per la ricostruzione di muscoli e altri tessuti. Le terapie durano dai 2 ai 7 giorni e le percentuali di riuscita sono molto alte, intorno all’80%. In sostanza si fa uso dei tessuti adiposi del corpo. Un trattamento per lesioni non gravi, che non necessitano di intervento chirurgico (ipotesi alla quale il giocatore non vuole ricorrere).

Anche la testa dovrà avere un ruolo fondamentale. La moglie gli è accanto e lo segue come un’ombra, la Roma gli ha messo a disposizione un medico (Del Vescovo) e un fisioterapista (Esposito), Monchi sta cercando di aiutarlo in ogni modo e lo stesso sta facendo Balzaretti, decisivo per il suo arrivo nella Capitale. Per adesso impossibile stabilire una data per il rientro.

(gasport)