PEROTTI: "È difficile quando arriva un nuovo allenatore, ma piano piano stiamo facendo ciò che chiede Fonseca"

20/07/2019 alle 19:56.
as-roma-vs-trastevere-gara-amichevole-14

ROMA TV – Anche la seconda amichevole estiva della Roma, giocata contro il Trastevere a Trigoria, è finita con una goleada: 10-1 per i giallorossi. Al termine del match è intervenuto ai microfoni dell’emittente televisiva del club l'esterno romanista il quale ha commentato così la prestazione della squadra:

Come state?
"Ci stiamo abituando al nuovo gioco di mister Fonseca. Fino adesso abbiamo fatto un buon ritiro e fisicamente stiamo crescendo molto. Queste partite servono per mettere in campo ciò che vuole il mister. È difficile quando arriva un nuovo allenatore, con nuove idee, ma piano piano stiamo provando quello che lui chiede."

C'è voglia di riscatto.
"Quella c'è sempre, purtroppo la scorsa stagione è andata malissimo e spero che questa, per me come per i miei compagni, invece possa essere un buon anno soprattutto per gli infortuni".

Con Spinazzola c'è stata subito intesa?
"È un grandissimo giocatore. L'ho conoscevo già ai tempi dell'Atalanta, ha una gamba importante. Sarà una bella lotta tra lui e Aleksandar (Kolarov ndr): quella fascia è ben coperta".

Come vi state trovando con Fonseca?
"Quando sei abituato a giocare in un modo devi cambiare subito e farlo in maniera diversa e non è facile. Fonseca ancora non parla la lingua quindi non è semplice sotto questo punto di vista, ma sia lui che noi stiamo provando a dare tutto e speriamo di fare un buon ritiro che è la base di tutta la stagione che sarà lunga con l'Europa League. Stiamo piano piano facendo ciò che vuole Fonseca, ma ci vorrà del tempo per i nuovi che sono arrivati".

Cosa c'è di diverso all'allenatore precedente?
"A noi esterni chiede tanto di giocare tra le linee, trovare spazio e lasciare ai laterali la zona aperta del campo. Poi pressare subito quando perdiamo palla: se questo ci entra nella testa e la facciamo bene potrà esserci di aiuto per non correre 30-40 metri. Sono quelle piccole cose che ci aiuteranno la base che già avevamo dagli scorsi anni".