Roma: il club non condivide le parole del ds Petrachi

13/02/2020 alle 09:00.
as-roma-allenamento-mattutino-a-trigoria-171

Un fiume in piena il Petrachi che si è visto ieri in occasione della conferenza stampa di presentazione di Perez, Villar e Ibanez, i tre nuovi volti di Trigoria arrivati nel corso della sessione di calciomercato invernale. Il direttore sportivo giallorosso si è prima scagliato contro la stampa «Ero abituato alle difficoltà, ma non alle calunnie. Ed invece ho letto e sentito tante cazzate», poi si è soffermato sulla campagna acquisti di gennaio «Le difficoltà nel mercato di gennaio sono state importanti. Lo sanno anche i muri: un cambio di proprietà crea scompensi e problematiche. Non sei padrone e libero di fare quello che vuoi» fino poi a parlare del passaggio di proprietà «Ho spiegato ai calciatori: presto potrebbe succedere qualcosa, oppure no. Il vostro dovere, però, è pedalare forte. Non pensate che arrivi Paperon de’ Paperoni e compra chissà chi. Il progetto è partito 6 mesi fa e non cambia». Questi alcuni passaggi dell'intervento di ieri di Petrachi, parole tra l'altro che, come riferisce il quotidiano sportivo oggi in edicola, sono state rispettate dal club, ma non condivise appieno.

(gasport)