ROMA-BOLOGNA: le pagelle. FONSECA "Primo responsabile e ultima speranza" 4 - KOLAROV "Danni e beffa" 4

07/02/2020 alle 23:38.
lp_11019197

LAROMA24.IT (Mirko Bussi) - Qui tutto cambia, tranne la Roma. Un altro direttore sportivo, un altro allenatore, un altro portiere, un'altra coppia difensiva, un altro capitano. Eppure tutto finisce per tendere a zero. Non che fossero faville ma almeno sprazzi di luce, quelli fino a dicembre. Illusori, anche quelli.

Come col Sassuolo, peggio del Sassuolo perché consequenziale: a crollare è l'impianto di squadra, di conseguenza la tenuta di Mancini e Smalling si mostra floscia, Veretout e Cristante non fanno neanche più rumore, Dzeko è innocuo.

PAU LOPEZ 5,5 - Vederlo raggiungere l'area del Bologna nel disperato tentativo finale denuda lo stato attuale della Roma.

SANTON 4,5 - Quasi a non voler calpestare un terreno già infermo, si ritrova comunque partecipe deviando il tiro dell'1-2 e  DAL 61' PERES 5,5 - Talmente è saltato tutto che anche lui può risultare un cambio efficace. Finisce parcheggiato indietro, come se avesse già esaurito l'autonomia.

MANCINI 4 - Nell'elenco delle inquietanti ripetizioni, la fragorosa caduta su Barrow 6 giorni dopo quella su Caputo. Disco rotto.

SMALLING 4,5 - Tutto quello che toccava finiva in suo possesso, ora addirittura gli scorrono dietro passanti che parevano innocui.

KOLAROV 4 - Il giudizio sul gesto ai tifosi, prima che morale, è negli effetti che produce: annerendo una serata che già gravava pesantemente sulle teste dei compagni. Oltre ai danni, la beffa.

CRISTANTE 3,5 - Completa il quadro, lasciando l'immancabile scatto dei nervi che sigilla la disfatta e complica le scelte per la prossima.

VERETOUT 4,5 - Senza le coordinate di un pressing organizzato, si disperde per il campo senza lasciare tracce. DAL 79' KALINIC SV - Difficile trovar antibiotici in ripostigli dove non c'erano neanche palliativi.

UNDER 4 - S'imbatte per la sua strada senza rendersi conto che intorno tutto andava a fuoco. DAL 57' PEREZ 5,5 - Porta quello che agli altri è stato tolto: un soffio vitale, quello che gli permette di tirare in porta (!) appena entrato e quantomeno di tuffarsi a contrasto e riconquistare la palla del 2-3.

MKHITARYAN 5 - Salta fuori dalla trasparenza che l'aveva avvolto per l'ingannevole colpo di testa.

PEROTTI 4,5 - I complessi uno contro uno scadono di efficacia col passare del tempo.

DZEKO 4 - L'autorete gli nasconde l'imbarazzo per aver ciccato quel pallone attimi prima, sul resto si mostra più utile nel rimettere a posto i palloni altrui e accelerarne le rimesse in gioco che nel trattare a dovere i propri.

FONSECA 4 - Il primo responsabile e l'ultima speranza che questa squadra possa tornare a trovare un senso comune che la conduca fuori dalla secca.

@MirkoBussi