BALZANI: "Fonseca ha creato un gruppo coeso che ricorda la prima Roma di Garcia" - DI GIOVAMBATTISTA: "Agli allenamenti nessuno arriva più in ritardo"

04/11/2019 alle 17:02.
big-massimo-ascolto-new

Le tre vittorie consecutive della Roma in campionato, contro Milan, Udinese e infine Napoli, hanno risvegliato l'entusiasmo in casa giallorossa, con la squadra ora attesa dal Borussia M'Gladbach in Europa League. "La chiave di svolta di questa Roma è stata l’aver recuperato Veretout: il francese fa un lavoro impressionante a centrocampo", sostiene Roberto Pruzzo. "Mi pare che le sorti della Roma dipendano molto dal momento di forma di Zaniolo", così Franco Melli esalta il classe '99.

Chiosa Alessandro Austini: "Complimenti a Florenzi perché anche se non gioca lo vedo comunque partecipe e sorridente".

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

La svolta della Roma è dovuta a tre fattori. Primo: lo spostamento di Mancini in mediana. Secondo: la crescita di Zaniolo. Terzo: il recupero di Pastore. Fonseca ha creduto nel ragazzo e lui lo sta ripagando. Di questi tre fattori almeno due sono merito di Fonseca, cioè lo spostamento di Mancini e la rinascita di Pastore. Ora calma e testa bassa, non abbiamo ancora vinto nulla, non dobbiamo accontentarci. Adesso viene il difficile, dobbiamo trovare la continuità (ANTONIO FELICI, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)

Questa Roma mi ricorda la prima Roma di Garcia, soprattutto dal punto di vista dell’entusiasmo. Fonseca ha creato un gruppo coeso, questo è un grande merito. Bene tutti, Smalling, Pastore, Mancini, Zaniolo ma anche Cetin. Su Pastore Fonseca ha fatto un lavoro straordinario recuperandolo a livello mentale (FRANCESCO BALZANICentro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)

La Roma è riuscita a chiudere il Napoli nella propria area di rigore, in alcune fasi della partita. Pastore ha delle invenzioni così geniali che a volte nemmeno i suoi compagni capiscono: non è velocissimo, ma velocizza il gioco. Vi do una notizia: prima della fine dell’anno la Roma non si siederà a tavolino con lo United per discutere l’acquisizione di Smalling. Florenzi? Deve conquistarsi il posto alle spalle di Dzeko, e non come terzino. Fonseca ha apprezzato molto l’atteggiamento del 24 giallorosso. Agli allenamenti non si è verificato più nemmeno un ritardo, arrivano tutti almeno una mezz'ora prima. C'è grande disciplina e questo è merito di Petrachi, che è un sergente di ferro (ILARIO DI GIOVAMBATTISTARadio Radio 104.5 – Radio Radio Lo Sport)

Battere il Napoli con tutte le assenze che aveva la Roma vuol dire che i giallorossi stanno facendo qualcosa di grande e sorprendente. Fonseca ha capito nel momento della difficoltà che doveva dare solidità alla squadra. Lo ha fatto con scelte intelligenti (STEFANO AGRESTIRadio Radio 104.5 – Radio Radio Lo Sport)

Penso che quella della Roma sia stata una partita quasi perfetta, non solo considerando le assenze dei giallorossi ma anche la rabbia del Napoli che veniva dalla partita contro l’Atalanta. Vincere questa gara al termine di un ciclo in cui si erano battuti Milan e Udinese è stata una cosa enorme. La Roma ha il giocatore più forte del campionato italiano, che è Dzeko.  (ALESSANDRO VOCALELLIRadio Radio 104.5 – Radio Radio Lo Sport)

Il valore della vittoria della Roma sul Napoli è altissimo. Mi sorprende la capacità di Fonseca di mischiare le carte. Ha le sue convinzioni, le porta avanti e finora ha perso una sola partita. (FURIO FOCOLARIRadio Radio 104.5 – Radio Radio Lo Sport)

La Roma nel secondo tempo con il Napoli è stata padrona della partita, cosa che onestamente non mi aspettavo. Per un certo periodo non capivo l’identità della squadra, poi le cose sono cambiate. La svolta c’è stata e i risultati si vedono (ROBERTO PRUZZORadio Radio 104.5 – Radio Radio Lo Sport)

Tre cose spiegano la sorprendente rinascita della Roma: l’arrivo di Smalling. la trasformazione di Mancini e la resurrezione di Pastore. Queste sono tre novità che l’allenatore è riuscito a tirar fuori. Però bisogna andarci con i piedi di piombo, io ho ancora delle perplessità (LUIGI FERRAJOLORadio Radio 104.5 – Radio Radio Lo Sport)

Quello della Roma è il risultato più sorprendente di questo turno. Più di quello del Cagliari a Bergamo. Quando Fonseca avrà tutti i suoi a disposizione sarà molto difficile scegliere l’11 titolare (FRANCO MELLIRadio Radio 104.5 – Radio Radio Lo Sport)

Mi sorprende che la Roma improvvisamente sia diventata squadra. Il momento della svolta ritengo sia rappresentato dalla partita contro il Cagliari. Ci sono segnali importanti: giocatori dati per finiti o sfiniti che ora giocano meglio, ad esempio. I gialllorossi sono finalmente sereni (TONY DAMASCELLIRadio Radio 104.5 – Radio Radio Lo Sport)

_____

Zaniolo ha segnato il quarto gol consecutivo. Mi pare evidente che dopo aver ricevuto le giuste attenzioni da Fonseca il ragazzo stia rispondendo alla grandissima. Stiamo parlando di un fuoriclasse e la Roma e Fonseca devono dargli le attenzioni che merita: i campioni vanno coccolati (FURIO FOCOLARI, Radio Radio, 104.4, Radio Radio Mattino Sport&News)

Mi sembra che le riserve della Roma siano più forti dei titolari, il Napoli è stato massacrato, se gli fosse andata bene al massimo avrebbe potuto pareggiare. La Roma ha sbagliato un calcio di rigore giocando una grandissima partita (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.4, Radio Radio Mattino Sport&News)

Questa squadra ha la consapevolezza di essere forte e, visti i tanti giocatori ancora ai box, è di quelle davanti la formazione con maggior margine di miglioramento. Qualche settimana fa nessuno avrebbe scommesso un Euro sulla Roma terza dopo la partita con il Napoli e se continua con questa convinzione e forza mentale i giallorossi possono dare molto fastidio anche all'Inter... Ormai sorprende meno la tenuta mentale: dopo il rigore sbagliato, dopo lo stop per i cori dopo e anche l'espulsione di Fazio a Udine, la squadra non ha ceduto, dimostrando nervi saldi (GIOVANNI PARISI, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)

Il Napoli non mi è sembrato una squadra alla deriva. La chiave di svolta di questa Roma è stata l’aver recuperato Veretout: il francese fa un lavoro impressionante a centrocampo (ROBERTO PRUZZO, Radio Radio, 104.4, Radio Radio Mattino Sport&News)

Continuo a credere che come valori il Napoli sia davanti alla Roma perché è partito prima rispetto ai giallorossi. Questo non significa che la squadra di Fonseca non possa arrivare sopra a quella di Ancelotti, come lo scorso anno l’Atalanta ha superato la Roma. Voglio fare i complimenti a Florenzi perché anche se non gioca lo vedo comunque partecipe, sorridente, che non dà un minimo spunto a chi vorrebbe trovare polemiche (ALESSANDRO AUSTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)

Mi pare che le sorti della Roma dipendano molto dal momento di forma di Zaniolo: quando è al top la squadra rende in un certo modo, senza Zaniolo o quando non era in forma abbiamo visto una Roma completamente diversa. Viste le condizioni delle altre squadre credo che questo possa essere un campionato in cui la Roma può fare molto: mi pare che l’Atalanta si sia sciupata (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104.4, Radio Radio Mattino Sport&News)