Dominio esterni. Gomez è un’idea

24/06/2024 alle 07:51.
sergio-gomez-manchester-city

IL TEMPO (L. PES) — Tra idee, obiettivi ed esuberi, il mercato sulle fasce giallorosse comincia a prendere forma. Dopo l'ormai scontato addio di Spinazzola (sempre più verso Napoli) e con Karsdorp in partenza Ghisolfi è alla ricerca di almeno due terzini: uno a sinistra che possa giocarsi il posto con Angelino, l'altro a destra che invece sarà il titolare rispetto all'alternativa Celik. Se Bellanova è l'obiettivo numero uno per raccoglere un eredità pressoche inesistente sulla fascia che in questi anni è stata presidiata da Karsdorp, Celik, Kristensen, Maitland-Niles, Bruno Peres, Reynolds, Santon e altri ancora, sulla corsia mancina il casting è aperto per sostituire Spinazzola. Proprio da quella zona di campo, però, potrebbe arrivare la carta giusta per arrivare al calciatore del Torino. I granata, infatti, sono tra i club che hanno chiesto informazioni per Zalewski. Il polacco (recentemente eliminato dall'Europeo) era già stato vicino ad essere messo sul mercato un anno fa, e ora ha l'aggravante del contratto in scadenza tra dodici mesi che spinge la Roma e il suo entourage  a trovare una soluzione. Sei granata dovessero spingere l'acceleratore sul ventiduenne giallorosso, da Trigo-ria la strada sarebbe spianata, con l'idea di arrivare ad un accordo per portare nella Capitale Bellanova, il preferito di De Rossi. L'ex Inter ha una valutazione attorno ai 25 milio-ni, mentre per Zalewski Ghisolfi non può chiedere neanche la metà. Nessuna trattativa ancora aperta sull'asse Roma-Torino, ma le parti potrebbero convergere su un'operazione che accontenterebbe tutti. Tra i candidati per la fascia sinistra, invece, è concreta la pista che porta a Sergio Gomez del Manchester City, uno dei nomi della lista del ds francese. Non più di un sondaggio al mo-mento, ma il classe 2000 dei Citizens è certamente da considerare in corsa per il ruolo. Fisicamente simile al connazionale Angelino, sarebbe una soluzione low cost e di esperienza internazionale che regalerebbe un duello su valori simili in quella zona del campo. Nel frattempo dall'Inghilterra rimbalza la notizia che i Friedkin, secondo indipentent.uk, hanno immesso 200 milioni di sterline nelle casse dell'Everton mentre prosegue la due diligence per l'acquisto del club.

Clicky