Svolta tattica: difesa a 3 e Mkhitaryan. Così Fonseca ha fatto la rivoluzione perfetta

21/07/2020 alle 09:29.
lp_11516738

L'idea della difesa a 3 come regola e non come eccezione era nella testa di Fonseca da mesi. Ne aveva già parlato con i suoi collaboratori e Petrachi, sottolineando però come la Roma non fosse pronta. Dopo il lockdown, con tutta la rosa praticamente a disposizione, ha potuto lavorare sulle nuove idee tattiche e le ha messe in pratica.

Il primo cambio di passo c'è stato con la Sampdoria, dove Fonseca ha potuto testare i progressi di Ibanez. Dopo le sconfitte con Milan e Udinese, ecco la difesa a 3. Il terzo passaggio chiave della nuova Roma è collegato proprio agli esterni da parte. Dietro a , Fonseca ha scelto due trequartisti, con Diawara che copre la difesa e i due terzini che hanno la possibilità di attaccare, Mkhitaryan e Pellegrini possono rifinire il gioco. Per completare la piccola rivoluzione manca solo il recupero di Zaniolo.

(Gasport)