Crisi virus: il calcio dipende dal Coni

26/03/2020 alle 09:41.
malago-3

Si è già parlato degli aiuti che il Governo potrebbe garantire al mondo del calcio per evitare tracolli a fronte dell'emergenza Coronavirus. E' però probabile che il Ministro Spadafora decida di relazionarsi direttamente con il Coni, scavalcando così le istituzioni del 'sistema calcio' e generalizzando gli aiuti a tutto l'universo dello sport italiano.

Nel frattempo non è certo che gli atleti siano del tutto d'accordo ad un taglio dei loro salari del 25-30%, visto anche che i club percepiranno gli emolumenti previsti per i diritti tv: l'intenzione dei calciatori è quella di contribuire, non quella di accollarsi l'intera perdita del sistema.

Intanto anche dalla Fifa qualcosa si muove: varata un'unità di crisi che deciderà sugli investimenti di parte del fondo solidale accantonato negli anni da Infantino.

(Corsport)