Allarme rosso in Serie A: costi alle stelle e la perdita sale a 292 milioni

26/03/2020 alle 08:48.
pallone-serie-a

Numeri a senso unico quelli che emergono da uno studio dei conti della Serie A, che preludono a scenari funesti qualora il campionato venisse cancellato e non vi fossero adeguati interventi al riguardo. In dodici mesi i costi della Serie A sono aumentati di mezzo miliardo di euro - da 3 a 3,5 - a fronte di un fatturato cresciuto solo di 0,3 miliardi. La sofferenza è testimoniata anche dall'incremento dei debiti che sfiorano ormai quota 2,5 miliardi, con un'impennata di 300 milioni rispetto all'anno scorso.

Il tesoretto garantito alle squadre da nuovi introiti per i diritti TV è stato impiegato tutto per spese sportive, con scarsissimi investimenti, ad esempio, per i settori giovanili. La Serie A è in rosso per quasi 300 milioni, e continua a spendere facendo leva sull'indebitamento ma vantando scarsi capitali propri.

Solo 5 club in A hanno chiuso l'ultimo esercizio in utile (, Atalanta, Sampdoria, e Udinese). Solo tre i club che non hanno debiti bancari: , Cagliari e Torino. Con il crollo dei prezzi del calciomercato soffrirebbero di più quelle società che dipendono maggiormente dalle plusvalenze e che presentano la gestione caratteristica meno equilibrata.

(Gasport)