Mariani: "Zaniolo potrebbe tornare in vista dell'Europeo. Scalpita e vuole già rimettersi in piedi"

15/01/2020 alle 09:13.
mariani-about-banner

CORSPORT - Nicolò Zaniolo dopo l'infortunio e l'operazione riuscita con successo ha già iniziato la riabilitazione per rientrare in campo il prima possibile, con il sogno di poter esser convocato dal ct Mancini in vista dei prossimi Europei. A svolgere l'operazione è stato il professor Mariani, che ha rilasciato questa mattina un'intervista in cui ha parlato dei tempi di recupero e di alcuni precedenti importanti come quello di Totti. Queste le sue parole.

Facciamo chiarezza sui tempi di recupero...
Zaniolo potrebbe tornare a giocare in vista dell’Europeo, ma nessun commissario tecnico occupa una casella con un punto interrogativo, per una presenza che può essere un’incognita. Ci sono state delle eccezioni, come il caso di Totti, ma dipende dall'allenatore: per me è importante che recuperi bene per tornare a svolgere l’attività di calciatore professionista.

Come ha trovato il ragazzo?
Domenica sera quando è arrivato in clinica era in lacrime. Lunedì dopo l’intervento era già sorridente. Scalpita perché vuole già mettersi in piedi.

C’è differenza tra il recupero di un calciatore di venti anni e uno di trenta?
Tra queste fasce di età vedo poca differenza. L’aspetto positivo è che Zaniolo è stato operato a distanza di neanche 24 ore dall'infortunio. In questi casi se si aspetta è peggio. Intervenire subito è utile anche a livello psicologico. Anche Totti, che ha subito due interventi importanti, è stato operato subito.