L'ex Cervone: "Ottimo portiere, ma è costato un po' troppo"

12/07/2019 alle 08:03.
cervone

LEGGO (P. BRUNI) -  Per 8 anni ha difeso la porta della Roma: dalla fine degli anni '80 fino al maggio del 1997. Giovanni Cervone, oltre a essere ancora molto amato dai tifosi, è un grandissimo tifoso della squadra giallorossa.
La soddisfa la scelta di Pau Lopez?
«Sicuramente, per le cifre che sento circolare (operazione da circa 27,5 milioni di euro, ndr) dev'essere un buonissimo . Anche se penso siano un po' esagerate. Non capisco, comunque, perché alla Roma cerchino sempre profili stranieri».
Ma è bravo con i piedi.
«La prima cosa che deve fare un è parare. Se è anche bravo a giocare il pallone, tanto di guadagnato. Saprà muoversi bene lontano dalla porta, far partire l'azione ma le valutazioni, a mio avviso, devono essere soprattutto altre».
L'ha voluto proprio Fonseca.
«Non lo so, mi sembra strano: si parlava di lui pure prima dell'ingaggio del portoghese».
Che cosa pensa del tecnico portoghese?
«E' un buon allenatore, con una certa esperienza. Mi auguro lo lascino lavorare serenamente e gli prendano i giocatori che chiede. Magari qualcuno dallo Shakhtar, in modo da aiutarlo nell'ambientamento».
Le piacerebbe arrivasse Gonzalo Higuain?
«Se ritorna quello visto qualche stagioni fa, è un acquisto importante. Dipende, però, dall'approccio che potrà avere. Magari l'ambiente romano gli fa bene e trova le giuste motivazioni per ripetere i suoi anni migliori».