Veretout può liberare Schick o Cutrone. De Rossi, l'offerta c'è

25/06/2019 alle 08:32.
veretout-sampdoria

LA NAZIONE (R. GALLI) - Veretout è a un passo dalla Roma. E ora la parola passa alla , che sul piatto ha sì la proposta dei giallorossi, ma anche quella del Milan. Pradé, insomma, ha rifiutato il maxi-affare e prima di decidere in che direzione spingere il francese, punta a monetizzare al massimo la sua cessione. Monetizzare (e quindi incassare 25 milioni) o anche sfruttare Veretout come pedina di scambio per arrivare a un centrocampista importante nella ricostruzione della . L'asse con la Roma è avviata e il faccia a faccia positivo del giocatore con i giallorossi può aiutare Pradé a valutare le posizioni di e Under e soprattutto di Schick. Elementi questi, che (ovviamente) l'incasso della cessione di Veretout, ma consegnerebbero a Montella un innesto decisivo.

Ma almeno fino al giorno delle firme Pradé non abbandonerà anche la strada che porta al Milan. Del resto, proprio con i rossoneri, la sta continuando a trattare Cutrone e Biglia (oltre a Bertolacci che però è svincolato). La vicenda di Veretout arriverà a soluzione in tempi brevi, magari in contemporanea alla risposta che la sta aspettando da al quale - per la seconda volta in 10 giorni - ha fatto arrivare una proposta di ingaggio. L'ex giallorosso sarebbe, per Montella, il punto di forza (per esperienza e carisma) del nuovo centrocampo viola. Punto attorno al quale far girare una squadra che dovrà essere realizzata con un mix di giocatori capaci di puntare già con decisione ad obiettivi ambiziosi e giocatori giovani ma di grandissima prospettiva (...).