Aldair: «Fategli la squadra e lui vi stupirà»

12/06/2019 alle 07:18.
aldair-mezzo-busto-lr24

LEGGO (F. BALZANI) - «Fonseca è bravo, la Roma ha scelto bene ma ora servono giocatori forti». L'investitura per il nuovo allenatore giallorosso arriva da uno che conosce bene sia la capitale sia il calcio portoghese: Pluto Aldair. L'ex difensore brasiliano di Benfica e Roma, non sempre tenero riguardo le scelte prese a Trigoria, è sicuro: «La Roma ha preso la strada giusta, Paulo è preparato, intelligente ed è pronto per il grande salto. Però andrà supportato. Dalla dirigenza e dai calciatori. Quella giallorossa è una piazza difficile per un giocatore figuriamoci per un allenatore che viene dall'estero. Io lo so bene».

Aldair, in giallorosso dal 1990 al 2003, ha vinto con Capello ma di allenatori a Roma ne ha visti molti: «Ho conquistato lo scudetto quando praticamente avevo finito la mia carriera. Lo abbiamo fatto quando sono arrivati campioni come Cafu, Batistuta o . Per questo dico che alla Roma servono soprattutto giocatori importanti e ambiziosi oltre a un bravo allenatore. Contro il Porto in la Roma ha pagato proprio l'inesperienza di alcuni calciatori. Tra i miei ex colleghi vedrei bene Zago come tecnico. ? Mi spiace per le polemiche, per lui non deve essere stato facile dopo così tanti anni. Credo voglia ancora giocare però».

Infine sul premio No Racism ricevuto qualche giorno fa a a Football Leader: «Il calcio lo soffre da sempre non solo in Italia. Nella mia vita ho pensato a concentrarmi sulla gara, senza pensare a queste cose che feriscono, ma è evidente che in certi stadi è difficile giocare. I presidenti di club possono lavorare meglio in tal senso intervenendo prima in casa propria».