Garcia-style. Ecco il consiglio dei 5 saggi

14/06/2013 alle 04:32.

GASPORT (A. PUGLIESE) - Cominciò a Le Mans, ma è a Lilla che il suo «Consiglio dei saggi» ha dato i frutti migliori. Per avere un rapporto ideale con il gruppo, con i suoi giocatori, con l’ambiente che vuole comandare

 GASPORT (A. PUGLIESE) - Cominciò a Le Mans, ma è a Lilla che il suo «Consiglio dei saggi» ha dato i frutti migliori. Per avere un rapporto ideale con il gruppo, con i suoi giocatori, con l’ambiente che vuole comandare e trascinare.



In tutto 4-5 giocatori, a seconda del gruppo ed eletti dal gruppo stesso. lavora così, con un «filtro» tra lui e la squadra, un cuscinetto capace di assorbire tensioni e problemi, ma anche di sprigionare gioia e presentare richieste.



Attenzione, non vuol dire che con gli altri non parli, anzi. Rudi dialoga molto, con tutti. Ma sulle grandi questioni, vuole interloquire solo con un mini-Parlamento. A Lille erano il capitano Mavuba, Debuchy, il Landreau e poi Dumont e Benoit, per un po’ Hazard e Pedretti. In genere, gente di personalità, che nello spogliatoio «pesa».



A Roma ci saranno e Burdisso, se resteranno
e Osvaldo, altrimenti un paio tra Balzaretti, e . O magari un giovane, Marquinhos o . Perché le vittorie nascono dal dialogo, spesso e volentieri.