Lazio-Roma, DE ROSSI: "La Lazio ha fatto meglio. Duro colpo per la classifica, ma non è finito nulla" (AUDIO E VIDEO)

02/03/2019 alle 23:03.
de-rossi-mixed-3

Queste le dichiarazioni di Daniele De Rossi, centrocampista e capitano della Roma, rilasciate alla stampa al termine del derby con la Lazio:

DE ROSSI A DAZN

Non vi aspettavate un copione del genere per questa partita.
Un copione simile a tanti altri derby, oggi hanno fatto meglio loro. Sono partite decise da piccoli episodi, senza dimenticare che loro hanno fatto meglio.

I troppi gol presi?
I gol sono sempre evitabili, anche quelli che facciamo noi. Da un paio di partite facciamo fatica, la flessione ci può stare. Analizzeremo tutto in questi giorni, visto che avremo una partita importantissima

Avete pensato al Porto?
Queste sono partite talmente importanti che le affronti alla stessa maniera, sappiamo della loro importanza. La classifica subisce un duro colpo ma non è finito nulla

Nemmeno il ko dell'Inter vi ha aiutato.
Purtroppo è così, l'Inter ha perso e noi l'abbiamo guardata, sono dinamiche che conosciamo quando ci sono tante squadre in corsa per un obiettivo. Nulla di nuovo.


DE ROSSI A SKY SPORT

Come giustifica questo approccio?
Dobbiamo analizzare la partita nei prossimi giorni anche perché abbiamo una partita importantissima ora. Loro hanno fatto meglio oggi, non ci sono dubbi. I punti erano stati tanti nell’ultimo mese ma con Frosinone e Bologna abbiamo fatto fatica. Speriamo di riprenderci subito.

Come si esce fuori da questo momento?
Non è il primo derby che perdiamo, succede, bisogna andare avanti. Non voglio minimizzare e dire che non ci faccia male ma adesso dobbiamo fare meglio preparare la prossima partita e passare il turno in Champions League, così che anche la nostra testa con il passaggio del turno può cambiare la visione di questo momento di stagione

Perché questa prestazione?
L’inerzia era sempre dalla loro parte, nei duelli e nei contrasti. Non è il primo derby che perdo così ma il primo derby che ho perso, per esempio ,quello dei fratelli Filippini ,noi eravamo nettamente più forti di loro. Invece oggi hanno fatto una partita interessante ma sono più forti di quella Lazio la, giocano bene

È mancato il veleno oggi. Siete più una squadra da Champions?
Questa alternanza di prestazioni è evidente, anche l’anno scorso è successo. Il mordente e il veleno non lo so, può essere che ci hanno messo qualcosa in più di noi, ma c’è anche altro. Sono una squadra forte e ridurre tutto solo alla voglia di vincere è sbagliato.


DE ROSSI A ROMA TV

Come commenta questa sconfitta dura?
Non ho rivisto la partita ovviamente ma loro hanno fatto meglio di squadra. E gli episodi sono andati nella loro direzione. Sembra che ci abbiano ammazzato dal punteggio. A volte bisogna dire che gli avversari sono stati più bravi. Può succedere.

Il pubblico aspetta una risposta...
Normale sia così, abbiamo avuto momenti in cui abbiamo avuto risultati peggiori e prestazioni migliori senza vincere. Sicuramente bisogna far meglio, mercoledì dobbiamo fare bene, che sarà un match con un appiglio anche sul resto della stagione.

Questa sconfitta può essere una mazzata mentale?
La mazzata un po’ la prenderemo, perché il derby è sempre il derby. Ci aveva fatto piacere che l’Inter aveva perso, ma ci saranno altre partite anche se con il Milan ora ci sono tanti punti di distanza. Prepareremo il Porto senza pensare ad oggi.

Preparazione della gara era di giocare centralmente?
Il mister l’ha preparata cercando di sfruttare i terzini. Ma a volte non è sempre facile riuscirci, loro in mezzo erano bravi e ci hanno messo in difficoltà con Correa. Hanno fatto meglio come approccio e sui duelli, ma secondo me non avevano fatto cose clamorose fino al 2-0. Ma evidente che noi dobbiamo fare meglio, questo non può bastare.

Come stai gestendo la tua situazione fisica?
Io mi sento bene, il ginocchio sta bene e lo curo non so quante volte al giorno. E’ ovvio che a 35 anni dopo 3 mesi fermo e dopo qualche partita consecutiva qualcosa si può accusare. Le partite che non ho giocato sono state per scelte del mister per turnover e per far giocare anche gli altri. Non è che se gioco una partita, quella dopo sto sulla sedie a rotelle...Devo gestire ma sono cose che ho visto fare anche ad altri giocatori che hanno giocato fino a 40, senza fare nomi, convivendo con problemi al ginocchio.


DE ROSSI IN MIXED ZONE

 

Cosa è successo?
È successo che abbiamo incontrato una squadra forte, ormai a livello nostro. Loro sono stati più bravi, più aggressivi. Hanno meritato di vincere questa partita pur non facendo cose stratosferiche. I derby, però, sono così. Non ricordo derby strameritati, All'andata è toccato a noi, abbiamo vinto senza fare cose clamorose.

Arrivavate sempre secondi sui contrasti?
Le squadre vincono quando arrivi prima sui contrasti, sulle secondo palle, quando riesci a vincere parecchi duelli individuali e le cose di girano bene. Quando perdi le seconde palle va fatto anche un discorso di squadra.

Che botta è per la classifica, visto che potevate agganciare il quarto posto?
Una bella frenata e dolorosa. Poi era uno scontro diretto contro di loro, che sono al nostro livello. Però nulla è ancora finito, ci sono tanti punti e altri scontri diretti. Possiamo farcela.

Come mai si fa così tanta fatica a vedere un'identità di squadra?
Ultimamente non abbiamo visto una bella Roma, in altre abbiamo fatto molto bene, vedi Porto o Milan. Non so se è un discorso d'intensità. Il problema è che le partite giocate bene, lasciano spazio ad altre meno belle.

Cosa si aspetta contro il Porto?
Una partita difficile, lo abbiamo visto all'andata loro sono forti. Ci creeranno problemi. Come lo scorso anno con lo Shakhtar preparano questo match da due settimane e sanno che hanno un solo risultato. Da capitano penso di poter dire che siamo pronti a passare il turno.