Coronavirus, Gravina: "Consiglio Federale svolto con grande amarezza. Non assegnare il titolo sarebbe atto di mortificazione per il valore della competizione. Ipotesi playoff per le prime 4" (VIDEO)

10/03/2020 alle 19:36.
gravina

A margine del Consiglio Federale tenutosi nella giornata di oggi ha rilasciato un commento Gabriele Gravina, Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Queste le parole del dirigente: "Prendendo atto del DPCM del 9 marzo abbiamo sospeso due giornate di campionato, con ripresa quindi fino al 3 aprile. Le conseguenze hanno un impatto sulla competizione sportiva e sui valori economici. Abbiamo quindi chiesto e ottenuto, con grande disponibilità da parte del ministro Spadafora, di essere inseriti in un decreto legge che consenta lo spostamento della parte di contributo fiscale al 30 giugno".

"Anche tutto il processo legato alle iscrizioni si esaurirà il 15 luglio - ha aggiunto GravinaQuello di oggi è stato un consiglio federale che si è svolto con grande amarezza e tristezza per aver privato gli italiani di questa opportunità di svago, ma svolto anche con grande responsabilità. Il calcio italiano ha voluto lanciare il messaggio di essere allineato al rispetto dei principi della salute e delle ordinanze emanate dalle nostre autorità".
Nell'ipotesi "più negativa che ci siano problemi di ripartenza del campionato, ciascuna componente farà la sua proposta e il consiglio federale adotterà un principio mai previsto. Una 'non assegnazione del titolo sarebbe un atto di grande mortificazione per il valore della competizione sportiva". L'alternativa sarebbe quella dell'assegnazione "tenendo conto delle posizioni già consolidate in quel momento". 

"Mi sono permesso di lanciare una formula - conclude Gravina - che è quella dell'introduzione dei playoff per le prime 4 classificate e dei playout per le ultime 4, tenuto conto che abbiamo la necessità di comunicare anche che abbiamo la necessità di comunicare le squadre che parteciperanno alle competizioni internazionali".