Conferenza stampa, FONSECA: "La squadra sta bene ed è motivata, domani giocheranno Veretout e Cristante a centrocampo. Smalling disponibile dalla prossima" (FOTO E VIDEO)

21/09/2019 alle 12:50.
as-roma-la-conferenza-stampa-di-fonseca

Dopo il poker rifilato all'Istanbul Basaksehir in Europa League, per la Roma è tempo di campionato. Domani la formazione giallorossa è attesa al Dall'Ara contro il . Come di consueto, l'allenatore romanista Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa al "" di Trigoria. Queste le sue parole:

Come sta la squadra dopo l'Europa League?

"La squadra sta bene, è motivata, abbiamo avuto il vantaggio di poter cambiare giocatori. Domani giocherà chi non è stato utilizzato"

Che insidie nasconde la gara di domani?

"È un test eccellente per misurare le nostre capacità. Affrontiamo una squadra forte che è in testa ed imbattuta. Una squadra che riflette il carattere del proprio mister. Sarà difficile ma siamo pronti per affrontare una partita del genere"

Nel suo sistema di gioco è meglio un regista o due mediani? La coppia Cristante-Veretout, ad oggi, è una garanzia maggiore?

"La partita di Europa League aveva caratteristiche diverse rispetto al campionato, per questo abbiamo giocato con uno più fisico. In campionato preferisco giocare con due mediani e domani giocheranno Cristante e Veretout. Riguardo a questa questione, l’utilizzo dei calciatori dipende dal momento, dalla fase e dal sistema di gioco dell’avversario. Quando vogliamo costruire o quando vogliamo attaccare. Non ci sono due calciatori statici, dipende dalla partita o dall’avversario."

Mkhitaryan come sta? Può garantire maggior minutaggio?

"Sta bene, è arrivato in eccellenti condizioni, aveva giocato anche con l'. Contro il era la prima partita e si era allenato poco con noi. Ha giocato bene, ma ha notevoli margini di crescita"

Possono riposare e Kolarov? Come sta Smalling?

"Smalling dopo l'Europa League è tornato ad allenarsi con la squadra, ma non può essere al meglio. Ha fatto differenziato, dalla prossima può essere al 100%. Kolarov, invece, ha sempre giocato, ma non possiamo risparmiarli tutti, vedremo domani"

Zaniolo ha detto di voler dominare tutte le partite. Come cambia il suo modo di giocare contro il , che è una squadra in forma?

"Conoscendo la qualità dell’avversario e l’ottimo momento, non cambieremo comunque il nostro modo di pensare e di affrontare la partita. Le grandi linee ed i nostri concetti non verranno alterati".

Nelle prime due uscite avete fatto un possesso palla inferiore agli avversari, mentre nelle altre due il possesso è stato leggermente superiore. È una cosa normale o è un aspetto su cui dovete lavorare?

"In Italia non è facile fare differenze numeriche in termini di possesso palla, ci sono squadre di qualità. Noi siamo migliorati, ma dipende dal tipo di partita. È comunque un aspetto su cui lavorare"

Su Mihajlovic...

"Quando ho saputo della notizia delle sue condizioni sono stato molto triste, ma lui è un lottatore, domani saremo avversari ma gli auguro una pronta guarigione. Sono sicuro che vincerà questa battaglia, è una questione molto più importante delle gara di domani"

Spinazzola è un’alternativa a destra?

"Sì, l’ho utilizzato lì, ma è un’alternativa anche per la sinistra, ma abbiamo dovuto fare i conti con l’infortunio di Zappacosta".

Cosa ha fatto per migliorare l'umore della squadra?

"Siamo solo all'inizio per fare questa valutazione. Il nostro modo di essere è così, sono una persona ottimista e cerco di trasmetterlo ai ragazzi. Se vinci non vuol dire che tutto va bene, e vale anche il contrario. Questo messaggio deve passare senza troppi sforzi ai calciatori. Dobbiamo credere in quello che facciamo, senza essere negativi e pessimisti. Il gruppo si è mostrato sempre aperto e positivo"

e Atalanta la mettono molto sul duello fisico. La Roma accetterà il duello o la vuole impostare diversamente?

"Sono due squadre molto forti fisicamente, nei duelli. Giocano anche uomo contro uomo, noi siamo focalizzati su come contrastare questi momenti con la mobilità dei giocatori. Ci abbiamo lavorato e ci siamo concentrati nel tempo a disposizione. Serve però anche essere forti e presenti nei duelli fisici tenendo testa anche sotto questo punto di vista".