'Partita per la Pace', Kumbulla in conferenza: "In questo tavolo non ci sono avversari" - Pastorella: "Il calcio può fare la sua parte" (FOTO)

29/09/2022 alle 16:17.
kumbulla-partita-per-la-pace

Si è tenuta oggi presso la sede di Radio Vaticana a Roma la conferenza stampa di presentazione della terza edizione della Partita per la Pace in scena il prossimo 14 novembre allo Stadio Olimpico, evento interreligioso benefico che ha come slogan “We Play For Peace”. Presenti nella conferenza stampa odierna in rappresentanza della Roma il difensore Marash Kumbulla e il direttore del dipartimento Sustainability & Community Relations Francesco Pastorella. Oltre al presidente laziale Lotito e all'attaccante Immobile, ha partecipato anche l'ex calciatore Ciro Ferrara.

"Grazie a tutti per avermi dato questa opportunità e grazie al Santo Padre per aver voluto questo evento - le dichiarazioni di Kumbulla -. In questo tavolo, ci tengo a sottolineare, non ci sono avversari, c'è un'unica squadra, quella della Pace, per la quale fare il tifo. Sappiamo che non possiamo fermare la guerra ma possiamo portare più gente possibile a essere consapevole e informata. Voglio fare questo tutti i giorni, nel mio piccolo e con i miei compagni della Roma". "Ringraziamo il Santo Padre, che ci ha consentito di contribuire a questo evento, di dare un messaggio di pace - ha aggiunto Pastorella -. Siamo convinti che il calcio possa fare la sua parte. Dobbiamo essere uniti. Non possiamo fermare la guerra ma possiamo unire le persone verso un unico obiettivo, la pace".


Questa la nota ufficiale del club giallorosso: "Anche l'AS Roma ha preso parte giovedì 29 settembre alla conferenza di presentazione della Partita per la Pace, che si disputerà il 14 novembre allo Stadio Olimpico e che sarà benedetta da Papa Francesco. 

Durante l'incontro con i media sono stati illustrati i dettagli dell'iniziativa. La Partita della Pace nasce come un evento interreligioso benefico promosso dal Pontificio Movimento Scholas Occurrentes e avrà come slogan “We Play For Peace”.

In rappresentanza del Club c'erano Marash Kumbulla e il Community Relations Department Director, Francesco Pastorella.

'A questo tavolo - ha spiegato Kumbulla - non esistono avversari: siamo un’unica squadra impegnata e unita per la pace. Non saremo noi a far cessare le guerre, ma credo che tutti insieme, se andiamo in un'unica direzione, possiamo contribuire attraverso iniziative importanti e significative come queste a muovere le coscienze'.

L'edizione 2022 della Partita per la Pace sarà molto speciale, sia per l’urgenza di un appello per la pace, sia perché sarà l’occasione per ricordare e celebrare Diego Armando Maradona, che nelle altre edizioni aveva supportato e partecipato all’evento, ed era stato capitano della squadra del Pontificio Movimento Scholas Occurrentes.

Durante la conferenza, sono stati svelati quattro dei calciatori della squadra del Resto del Mondo: Ronaldinho, Ferrara, Stoichkov e l’ex giallorosso Caniggia".

(asroma.com)

VAI ALLA NEWS UFFICIALE