Caso Nkoulou, il difensore chiede scusa al Torino: "Alle spalle i momenti difficili di quest'estate". Martedì il rientro in gruppo

13/09/2019 alle 18:13.
nkoulou-3

«Oggi arriva il momento di chiudere definitivamente questa polemica. La Serie A ha ripreso il suo cammino e tutte le squadre sono già rientrate negli stadi. Al fine di riuscire a fare meglio della passata stagione dobbiamo essere uniti per il medesimo scopo. Dobbiamo essere concentrati per la stessa causa. Dobbiamo essere determinati per un solo obiettivo in modo tale che i tifosi siano orgogliosi di Noi, scrivendo insieme una nuova pagina della storia del Torino FC. Pertanto ho deciso di lasciarmi alle spalle i momenti difficili di quest’estate per andare avanti senza esitazioni. Devo portare il mio mattone per la costruzione della casa perché la competizione sarà dura. Per questo motivo è necessario in primo luogo che io esprima le mie scuse se il mio comportamento è stato male interpretato, se ha contrariato o offeso i tifosi, i compagni di squadra, l’allenatore, lo staff e i dirigenti della Società Torino FC. Mi dispiace, ma non era il mio intento. Forza Toro!», questo il comunicato di Nicolas Nkoulou.

Il caso Nkoulou era scoppiato dopo la sconfitta casalinga (1-3) con il Wolverhampton all'andata dei playoff di Europa League. Nei giorni seguenti il difensore non voleva voluto analizzare gli errori commessi nella partita con il tecnico e aveva detto - secondo quanto riportato da Mazzarri - «di non esserci con la testa». La distrazione era stata attribuita alle sirene di mercato, in particolare la presunta trattativa con la Roma. Nkoulou è rimasto in tribuna nella prima di campionato con il e da quel momento si è allenato a parte. Dopo il «ravvedimento» accettato dalla società, tornerà ad allenarsi con la squadra da martedì, quindi salterà ancora il posticipo di lunedì sera contro il Lecce all'Olimpico Grande Torino.

(torinofc.it)

VAI AL COMUNICATO UFFICIALE