x

Mercato Roma, è fatta per Bruno Peres: 15 milioni per il prestito con obbligo di riscatto. Per le visite mediche si attende l'ok di Cairo

14/08/2016 alle 17:39.
torino-vs-cagliari-serie-a-tim-20142015

I giallorossi e i granata si aggiorneranno domani per concludere l'operazione. Per le visite mediche si attende l'ok del presidente del Torino Urbano Cairo

(gianlucadimarzio.com)

______

La trattativa tra la Roma e il Torino per Bruno Peres è ormai ai dettagli. Le due società hanno trovato un'intesa sulla base di 15 milioni di euro con la formula del prestito con obbligo di riscatto, senza ulteriori bonus. I granata, però, dovrebbero mantenere il 25% sull'eventuale futura rivendita del giocatore. Le parti, trovata l'intesa, stanno definendo come dividere i 15 milioni per il trasferimento.

Bruno Peres è atteso in città, con il brasiliano che sosterrà le visite mediche tra domani e dopodomani.

(gianlucadimarzio.com)

VAI ALLA NEWS ORIGINALE

_ _ _

E' ormai fatta la trattativa per il trasferimento di Bruno Peres alla Roma. I giallorossi stanno per chiudere con il Torino per il prestito con obbligo di riscatto per una cifra tra i 15 e i 17 milioni di euro. I granata si sono arresi all'idea di trattenere il brasiliano, lasciandolo partire per Roma. I capitolini, intanto, stanno programmando le visite mediche per il giocatore. Inserendolo nella lista Uefa entro la mezzanotte del 16 agosto, la Roma potrà avere Bruno Peres a disposizione almeno per la gara di ritorno dei preliminari di contro il Porto.

(alfredopedulla.com)

VAI ALLA NEWS ORIGINALE

_ _ _

La Roma continua l'assalto a Bruno Peres. I giallorossi hanno formulato una nuova offerta da 20 milioni di euro circa, bonus compresi. Il Torino sta valutando la proposta ma entro la prossima settimana dovrebbe esserci la fumata bianca.

Con molta probabilità il terzino brasiliano sarà a disposizione di  per l'esordio contro l'Udinese di sabato prossimo ma i giallorossi vorrebbero riuscire a concludere la trattativa prima della mezzanotte del 16 agosto, termine ultimo per inserire un nuovo acquisto nella lista Uefa.

(ansa)