L’insostenibile leggerezza dell’attacco: nella Roma più gol da difensori e centrocampisti che dagli attaccanti. Solo altre 2 squadre così in Serie A

06/02/2020 alle 16:19.
sassuolo-vs-roma-serie-a-tim-20192020-27

LAROMA24.IT – Per definizione, una proposta di gioco dovrebbe essere equilibrata, redditizia ed economica. Dove per quest’ultimo aspetto s’intende il corretto rapporto tra costi e ricavi di una squadra, dunque quanto è faticoso produrre un vantaggio che, alla massima riduzione, nel gioco del calcio corrisponde all’atto del gol. Il momento in cui giunge a compimento l’intero progetto collettivo. Superata la metà del percorso stagionale, il difetto numerico della Roma sembra riconducibile infatti al ricavato offensivo. La ricerca ossessiva del controllo del pallone, il posizionamento militaresco nella metà campo avversaria della maggior parte degli effettivi giallorossi, non trova adeguato riscontro nel dato dei gol segnati, dove la squadra di Fonseca stazione al 5° posto, dietro, abbondantemente, ad Atalanta e Lazio, ma anche, in forma più contenuta, a Inter, 4 gol segnati in più, e Juventus, tre.

Suddividendo il fatturato offensivo per reparti, inoltre, si può scavare più a fondo: se da difensori (8, solo l’Atalanta la precede con 10) e centrocampisti (10, giusto l’Inter sale a 11) la Roma raccoglie abbastanza soddisfazioni, il dato precipita limitandolo all’attacco: 18 reti realizzate da Dzeko e simili, sotto a ben altre 9 squadre di Serie A. Oltre alle 4 già citate, anche Sassuolo, Napoli, Cagliari, Parma e Bologna hanno esultato più volte dei giallorossi per le realizzazioni dei propri attaccanti. Nel conteggio dei 40 gol segnati, dunque, influiscono più gli altri reparti rispetto a quello, per antonomasia, destinato a finalizzare il costrutto di squadra. 19 reti da difensori e centrocampisti, 18 dagli attaccanti, oltre a 3 autogol che completano il conto.

Come da tradizione, maggior parte del peso di gol va sulle spalle del “9”, quello che a Roma veste Edin Dzeko, comunque in linea con la media realizzativa della sua storia. 10 reti finora in campionato per l'attaccante che compirà 36 anni tra poco più di un mese, che ha già migliorato lo score finale della scorsa stagione: in più, fatta eccezione per i 29 gol del 2016/17, l'Edin di Sarajevo ha nei 16 segnati in Premier nel 2013/14 e a Roma due anni fa il suo miglior totale di gol negli ultimi 10 campionati giocati. A tener basso il conteggio, semmai, sono gli appena 8 gol divisi tra gli altri 6 attaccanti utilizzati da agosto fino a Sassuolo. A cominciare da Kluivert: 3 reti finora, una ogni 393’ che tradotto in termini di partite significano che ne servono oltre 4 per vederlo esultare. A seguire con Perotti: altri 3 per una media più gratificante ma col sostanziale aiuto dei rigori. A terminare con Under: 2 gol, in rete ogni 291 minuti, con oltre 3 partite d’attesa per vederne uno. Discorso chiuso per quanto riguarda i marcatori, poiché gli altri 3 utilizzati, dalla comparsa Antonucci al debuttante Perez per il silenzioso Kalinic, non sono riusciti ancora a portar la loro dote alla Roma.

Il dato di un attacco sotto al numero di gol segnati dagli altri due reparti accomuna la Roma soltanto ad altre due squadre italiane: l’Hellas Verona, con 15 gol da seconda e terza linea e 10 dagli attaccanti, e Fiorentina, 14 dai più indietro nel campo, 10 da quelli posizionati più avanti. Squadre che, una con sorpresa positiva, l’altra negativa, stazionano comunque dalla media classifica in giù. E che quindi necessitano di ben altri rifornimenti realizzativi rispetto a chi corre per tagliare il traguardo al massimo da quarta.

MB

LA CLASSIFICA DI SERIE A PER GOL FATTI, DIVISI PER RUOLI:

59 ATALANTA (10 DIFENSORI, 9 CENTROCAMPISTI, 40 ATTACCANTI)
52 LAZIO (5 D, 7 C, 39 A)
44 INTER (3 D, 12 C, 29 A)
43 JUVENTUS (8 D, 4 C, 29 A)
40 ROMA (8 D, 11 C, 18 A)
38 CAGLIARI (4 D, 10 C, 22 A)
36 SASSUOLO (1 D, 9 C, 26 A)
34 NAPOLI (4 D, 6 C, 23 A)
34 BOLOGNA (5 D, 6 C, 19 A)
31 PARMA (4 D, 5 C, 21 A)
27 LECCE (4 D, 9 C, 14 A)
26 TORINO (7 D, 1 C, 17 A)
26 HELLAS VERONA (5 D, 10 C, 10 A)
25 FIORENTINA (6 D, 8 C, 10 A)
23 MILAN (5 D, 3 C, 14 A)
23 GENOA (6 D, 3 C, 14 A)
22 SAMPDORIA (0 D, 7 C, 15 A)
20 BRESCIA (3 D 3 C 13 A)
19 UDINESE (2 D 7 C, 10 A)
16 SPAL (0 D, 6, C, 10 A)