Roma-Torino, JUAN JESUS: "Male nel primo tempo, poi dimostrato il nostro valore" (AUDIO E VIDEO)

09/03/2018 alle 23:21.
roma-torino-juan-jesus-mixed

Queste le dichiarazioni di Juan Jesus, difensore della Roma, rilasciate alla stampa al termine del match con il Torino.

JUAN JESUS A PREMIUM SPORT - ASCOLTA L'AUDIO

Il primo tempo della Roma?
Abbiamo sofferto, non avevamo preso le misure giuste alla partita, poi nella ripresa abbiamo dimostrato il nostro valore.

Una Roma davvero resiliente, come vuole ?
Ci sta soffrire ogni tanto ma non troppo. Abbiamo vinto a che era difficile. Oggi abbiamo dimostrato la nostra grandezza e dobbiamo continuare così perché adesso abbiamo una partita importantissima.

Quante e quali garanzie vi dà ?
E' fortissimo, lo conoscevo già da 12 anni e sapevo che sarebbe diventato fortissimo. Grazie a Dio abbiamo lui!

Martedì c’è lo Shakhtar, tua figlia ha compiuto gli anni due giorni fa, il regalo è il passaggio del turno?
Sì ma non solo per lei, per tutti noi sarà importantissimo.


JUAN JESUS A SKY SPORT

voleva continuità e l’ha ottenuta, ma c’è ancora difficoltà con le squadre chiuse.
Le squadre che vengono qua tendono a chiudersi, ma nel secondo tempo abbiamo fatto bene. Dobbiamo ancora migliorare.

Tu che conoscevi , ti aspettavi che era così forte?
Io si perché lo conosco da quando siamo piccoli, abbiamo giocato insieme. Tutti lo dicevano già da prima che sarebbe stato più forte di suo fratello, anche lui, che poi si è fatto male. Poi è diventato anche
dell’Alegre. Non mi stupisco, qui ha trovato anche la fiducia. Lavora bene ed è in fiducia.

Schick come sta a livello di fiducia?
È giovane, ha bisogno di tempo e pazienza. È fortissimo, in allenamento fa cose pazzesche. Ha bisogno di fiducia e continuità.

Cosa fare contro lo Shakhtar?
Loro sono velocissimi, non dobbiamo dare spazio e profondità. Dobbiamo essere corti e compatti, poi la nostra partita la faremo sicuramente, dobbiamo essere concentrati.


JUAN JESUS A ROMA TV - ASCOLTA L'AUDIO

Emozioni della vittoria e poi martedì...
"Abbiamo fatto una buona partita, abbiamo sofferto insieme e poi sbloccato la partita nella ripresa"

Bravi a sbloccarla nel 2° tempo
"Tante squadre vengono qua per non fare la partita e difficile per noi trovare spazi. Abbiamo cambiato atteggiamento e motore, così abbiamo fatto bene"

Qualche difficoltà a leggere le giocate in verticale
"Eravamo un po' lunghi e non riuscivamo ad arrivare dappertutto. Nel secondo tempo abbiamo fatto quello che dovevamo fare prima"

Tra di voi siete convinti di fare l'impresa martedì?
"Sicuramente. Siamo consapevoli sarà difficile ma daremo il 1000 per 1000"

Come collochi la Roma nella corsa alla ?
"Dobbiamo approfittare sempre delle nostre occasioni. Fare punti sempre perché e Lazio sono vicine. Siamo tranquilli, vogliamo ottenere più obiettivi possibili"

Il ricordo di Astori...
"E' triste, non lo conoscevo tanto ma c'erano Daniele e che lo conoscevano benissimo. Un ragazzo bravissimo, abbiamo sempre ascoltato belle parole su di lui. Spesso nel minuto di silenzio si applaude ma oggi è stato bellissimo stare tutti in silenzio"


JUAN JESUS IN MIXED ZONE

Il ricordo di Astori?
Il momento prima della partita ci ha commosso, perché abbiamo perso un collega a chi tutti volevano bene, era un bravo ragazzo e mandiamo i saluti alla famiglia, perché chi soffre è chi rimane qua, forse Dio ha avuto bisogno di Davide. Nella partita abbiamo avuto difficoltà perché il Torino era molto chiuso, ma nel secondo tempo abbiamo trovato spazi e giocato benissimo.

C’è un modo migliore di preparare una partita da dentro o fuori come con lo Shakhtar?
Le partite vanno sempre preparate bene, sia in allenamento sia mangiare bene e riposare. Se uno mangia male e dorme male non riesce a fare quello che dobbiamo fare al 100%. Dobbiamo preparare questa partita al meglio perché ci giochiamo una stagione e sarà importantissimo.

Non avete preso gol, quanto sarà importante tenere la porta inviolata martedì?
Sì, oggi è stato importante per dare fiducia ancora di più per martedì e sicuramente il mister metterà la squadra più pronta per non prendere gol e abbiamo bisogno di vincere questa partita.

C’è qualche aspetto dello Shakhtar che vi ha sorpreso?
Già li conoscevo perché ho amici che giocano lì, sapevo delle qualità, dobbiamo essere attenti perché abbiamo dimostrato di fare la partita. Dobbiamo fare di tutto per passare il turno.