LA SFIDA NELLA SFIDA: Pellegrini vs Missiroli

19/05/2018 alle 12:06.
sfida-nella-sfida-pellegrini-missiroli

LAROMA24.IT (Chiara Ciotti) - Cala il sipario sul campionato della Roma sul manto verde del Mapei Stadium domenica alle 20.45 ed è tempo di bilanci in casa giallorossa: alla squadra di Eusebio manca un punto per l'aritmetica sicurezza del terzo posto, dopo la partecipazione alla prossima League già assicurata. Il , invece, a quota 43 punti in classifica, può già progettare la prossima stagione con la salvezza in tasca. Ma, sarà una sfida dal sapore speciale per due romanisti, per i quali il fino allo scorso anno ha significato "casa": Eusebio e Lorenzo Pellegrini, che tra le linee del centrocampo ritroverà i suoi ex compagni, tra cui Simone Missiroli, con cui condivideva e a volte divideva il ruolo da titolare.

INCROCI D'ANDATA - All'Olimpico nella gara d'andata erano stati proprio i due centrocampisti ad inchiodare il punteggio sull'1-1: prima il classe '96 della Roma aveva portato in vantaggio i suoi alla mezz'ora del primo tempo con un sinistro a battere Consigli su sponda di Edin in area di rigore, poi nella ripresa il pareggio del con il centrocampista calabrese che di testa su assist di Peluso ha infilato . Un incrocio a suon di gol tra i due non solo nel match d'andata, ma Missiroli e Pellegrini hanno condiviso insieme al due stagioni a costruire le trame di gioco nel di : a dare qualità in mezzo al campo il primo, a dettare i tempi di inserimento nelle fila avversarie e a dare dinamismo il secondo. A Lorenzo i due anni al hanno permesso di acquisire maturità e accumulare esperienza per competere in Serie A, prima di fare ritorno a casa, alla Roma: 54 le presenze, 11 le reti e 8 gli assist. Missiroli, invece, al dal gennaio 2012, ha collezionato 201 presenze, 17 gol e 19 assist.

QUALITA' E INSERIMENTO - Reggina, Treviso, Cagliari e infine , dal 2012 ad oggi, con il vanto di aver guadagnato sul campo e partecipato alla prima storica qualificazione in Europa League in maglia neroverde nel 2016 sono le tappe della carriera di Missiroli, che si è messo in luce per la sua duttilità ad occupare tutti i ruoli della mediana, ma è la posizione da mezzala che predilige. Doti tecniche, inserimento tra le linee e movimenti da trequartista aggiuntivo le sue caratteristiche che continuano a fare le fortune del lì nel mezzo. Capacità di interdizione e incursione tra le linee difensive avversarie, mescolate al dinamismo e al buon tiro dalla distanza le premesse per Pellegrini di imporsi nel centrocampo giallorosso e diventarne un punto di riferimento per le prossime stagioni, dopo l'apprendistato del suo primo anno in giallorosso al fianco di giganti come , e .