LA SFIDA NELLA SFIDA: Pellegrini vs Cristante

05/01/2018 alle 19:01.
sfida-atalanta

LAROMA24.IT (Alessandro Marini) - Sabato, alle ore 18, va in scena , gara valevole per la ventesima giornata di Serie A. I giallorossi arrivano alla prima sfida del 2018 dopo un dicembre tutt'altro che brillante: 8 punti in 5 partite sono un ruolino di marcia insufficiente per ambire al vertice. Oltre alla sterilità offensiva le ultime opache apparizioni hanno messo in evidenza un altro problema: la poca predisposizione dei centrocampisti nel costruire gioco. Il terzetto titolare composto da , e appare in flessione dal dopo-derby. Anche per questo in rampa di lancio ora c'è Lorenzo Pellegrini: il classe '96 ha dimostrato di meritare una maglia da titolare in questo periodo. I venti minuti allo Stadium contro la e la gara con il , condita dal suo secondo gol stagionale, hanno evidenziato come in questo momento della stagione sia l'unico della batteria dei centrocampisti ad avere i tempi giusti negli inserimenti. E proprio il gol contro la sua ex squadra ha messo in risalto queste sue qualità. Se dovesse confermarlo dal 1',Pellegrini si troverebbe di fronte Bryan Cristante, altro asso nascente del calcio italiano e vera e propria rivelazione nell'Atalanta di Gian Piero Gasperini in questa prima metà di stagione.

FUTURO A TINTE GIALLOROSSE? - Bryan Cristante, classe '95, è un giocatore differente da Lorenzo Pellegrini ma come lui predilige le incursioni nella zona centrale del campo: basti pensare che in questa stagione ha collezionato 24 presenze tra campionato e coppe, realizzando ben 9 reti e risultando il miglior marcatore dei bergamaschi fin qui, al pari di Josip Ilicic. L'Atalanta in questi giorni lo riscatterà dal Benfica per circa 4 milioni di euro. Un vero e proprio affare, considerando che ora Cristante viene valutato intorno ai 30 milioni di euro. Sono tante le pretendenti all'ex Milan e tra queste c'è anche la Roma, che secondo gli esperti di calciomercato starebbe facendo pressione già da ora sulla società orobica per portarlo nella Capitale.


OBIETTIVO EUROPEO -
La nostra nazionale sarà costretta a vedere i prossimi Mondiali in tv. In attesa del nuovo è però ovvio che ci sarà un ricambio generazionale in azzurro, per preparare al meglio e con gli uomini giusti il rilancio nell'Europeo itinerante del 2020. Pellegrini e Cristante, chiunque sarà il nuovo allenatore, sono destinati a far parte, in pianta stabile, della compagine azzurra. I due, nonostante la giovane età, hanno già vestito la maglia azzurra, entrambi in una sola occasione: Pellegrini contro il Liechtenstein, Cristante contro la Macedonia. Per il momento avversari non di prima fascia, ma di questo passo i due si ritroveranno molto presto fianco a fianco in partite molto più importanti.