LA SFIDA NELLA SFIDA: Florenzi vs Verde

15/09/2017 alle 14:55.
foto-flornzi-verde-sfida

LAROMA24.IT - Dopo 21 giorni la Roma torna a giocare in campionato ospitando l'Hellas Verona all'Olimpico. Il pareggio contro l'Atletico in ha dato fiducia al gruppo di , che potrà riabbracciare, con molta probabilità, dal primo minuto Alessandro . Il terzino giallorosso ha ormai recuperato dall'infortunio al ginocchio e sulla sua fascia di competenza si troverá di fronte un vecchio compagno: Daniele Verde.

STESSO PERCORSO - Cresciuti nel settore giovanile giallorosso in due periodi diversi, si affermano entrambi con la Primavera di Alberto con la quale conquistano numerosi trofei e riconoscimenti che gli garantiscono il "salto" in serie A: , classe '91, debutta con Montella nel 2011, Verde, classe '96, con nel 2015. L'impatto con la massima serie è dei migliori ma nella Roma non c'è spazio. Nonostante questo la società giallorossa dimostra di puntare su di loro decidendo di spedirli in prestito a farsi le ossa con l'obiettivo un giorno di farli tornare "a casa"

FINALE DIVERSO - È proprio fuori dalla Capitale che emerge il reale valore dei due. Alessandro diventa il punto fermo del Crotone, totalizzando 37 presenze ed 11 reti e vincendo il premio come miglior giovane della Serie B (la Roma non esita quini ad esercitare il controriscatto per riportarlo in giallorosso l'anno successivo). Daniele Verde, invece, trova poco spazio con il neo promosso e fatica ad affermarsi: le qualità sono sotto gli occhi di tutti, ma nemmeno le successive esperienze con e Avellino sono sufficienti a farle emergere.

OGGI - Sabato all'Olimpico saranno uno di fronte all'altro sulla fascia, diventata ormai "casa" per : terzino o esterno alto per lui non fa più differenza, la qualità delle sue prestazioni è sotto gli occhi di tutti e la stagione in corso, superato il terribile doppio infortunio al ginocchio, puó essere davvero quella della consacrazione a livello internazionale, magari aiutato anche da qualche successo di squadra. Per Verde invece non c'è più tempo: il Verona di Pecchia, partito con non poche difficoltà in campionato, sta dimostrando di puntare sul ragazzo di , che ha già realizzato una doppietta nella prima gara stagionale di Coppa Italia, affidandogli le chiavi della regia offensiva. Sta a lui ora, a 21 anni, far vedere di che pasta è fatto.