LA SFIDA NELLA SFIDA: De Rossi vs Pellegrini

18/03/2017 alle 14:05.
derospell

LAROMA24.IT (Gabriele Conflitti)- La Roma vede sgretolarsi sotto le mani il sogno di conquistare l'Europa League. L'eliminazione col Lione non può e non deve però pregiudicare il cammino giallorosso in campionato, dove la squadra di è chiamata a difendere il secondo posto dagli assalti del . Domenica arriva all'Olimpico il , formazione che da quando è ha conosciuto le luci della ribalta non ha mai perso quando è venuta in trasferta a Roma. Un duello fondamentale ai fini del risultato sarà tra e Lorenzo Pellegrini a centrocampo.

VIE CENTRALI - Sia sia Pellegrini hanno in comune non soltanto il ruolo di perno di centrocampo, ma anche diverse caratteristiche tecniche. Fra tutte, spiccano un'ottima capacità di tiro da fuori area e un buono stacco di testa. All'inizio della sua carriera, il 16 di Ostia ha spesso trovato la porta con la conclusione dalla distanza, ma negli ultimi anni ha rarefatto questa sua attitudine, anche a causa del ruolo di maggior copertura a cui è chiamato. Pellegrini ha invece trovato la porta da fuori area in alcune occasioni in questa stagione, mostrando in generale un feeling speciale con la porta. Sono infatti 8 le reti siglate dal numero 6 neroverde, mentre è fermo a una sola marcatura, contro l'Austria Vienna in Europa League.

PRESENTE E FUTURO - "Capitan Futuro" è il pesante appellativo che per lungo tempo ha accompagnato nella sua esperienza romanista. Il numero 16 ha poi dovuto fare i conti con l'eterna giovinezza di , arrivato a 40 anni con la fascia di capitano al braccio che ancora indossa con onore. Pellegrini invece, in caso in estate venisse riacquistato dalla Roma, potrebbe diventare uno dei punti fermi dell'undici giallorosso e, perché no, un giorno poter entrare nell'albo dei capitani di tradizione romana dei giallorossi. La realtà per ora lo vede essere al centro del progetto , anche se nei piani della Roma sembrerebbe esserci quello di riportarlo nella capitale in estate.