LA SFIDA NELLA SFIDA: Nainggolan vs Tachtsidis

21/01/2017 alle 20:43.
as-roma-press-conference-233

LAROMA24.IT (Emanuele Zotti) - e Panagiotis Tachtsidis, sono loro i due centrocampisti che domenica sera, nel gelo dell'Olimpico, si troveranno a scontrarsi con il proprio passato. Il belga, arrivato alla Roma il 7 gennaio 2014 dopo quattro stagioni al Cagliari, ha lasciato un ricordo indelebile nel cuore dei tifosi sardi che non ha mai dimenticato. infatti è profondamente legato al capoluogo sardo, dove ha trovato l'amore incontrando Claudia, attuale moglie del 'Ninja' e madre di Aysha e della piccola Mailey, ultima arrivata in casa . Destino diverso quello di Tachtsidis, arrivato a Roma il 19 luglio 2012 con la benedizione di Zeman e passato alla storia come uno dei 'giocatori simbolo' della peggior stagione della gestione americana. Durante la sua esperienza in giallorosso il greco ha totalizzando 23 presenze e una sola rete messa a segno contro il . Il 20 giugno 2013 lascia definitivamente la Roma dopo essere stato riscattato dal .

L'ESPLOSIONE DI - Quella in corso è senza dubbio la miglior stagione di con la maglia giallorossa. Il belga, dopo aver iniziato il campionato con il freno a mano tirato a causa degli impegni estivi con la sua nazionale, è tornato ad essere l'arma in più di che, schierandolo come trequartista, sembra aver cucito addosso al numero 4 giallorosso il ruolo ideale. con 2.211′ giocati tra campionato e coppe è il quarto giocatore ad essere stato più minuti in campo in Serie A e ha già raggiunto il suo record personale con 7 gol stagionali. La gara contro il Cagliari per lui avrà un sapore speciale: oltre a rivestire un'importanza cruciale in chiave campionato, raggiungerà il traguardo della presenza numero 137 con la Roma, le stesse totalizzate in maglia rossoblu.

SIGNORE DEL CENTROCAMPO - L'intenzione di Rastelli è quella di consegnare a Tachtsidis le chiavi del centrocampo rossoblu. Di Gennaro non ci sarà e per Panagiotis il match dell'Olimpico rappresenta l'occasione per giocarsi le sue carte e cercare di convincere il tecnico ad inserirlo stabilmente nell'undici titolare, considerando che fino a questo momento il greco ha totalizzato soltanto 12 presenze senza realizzare neanche un gol. Tachtsidis non sembra dare peso al suo passato in giallorosso «Le cose non si misero benissimo» e pensa soltanto alla partita «Loro stanno bene e sono carichi a mille. Noi, pure. Abbiamo attraversato qualche attimo difficile ma vedrete un altro Cagliari: motivato e pronto per una grande partita». Quella che sicuramente si aspetta Rastelli dal centrocampista greco «Tachtsidis ha lavorato bene, da lui ci aspettiamo tanto».