LA SFIDA NELLA SFIDA: Fazio vs Burdisso

06/01/2017 alle 12:48.
schermata-2017-01-05-alle-16-09-45

LAROMA24.IT (Marco Iannelli) - L’appuntamento è allo stadio Luigi Ferraris, domenica alle ore 15: la Roma di affronta il di Juric, nella prima gara ufficiale del 2017, valida per la 19esima giornata di Serie A. Il tecnico romanista deve vedersela con il forfait per infortunio di Thomas Vermaelen, e le non perfette condizioni di Kostas : in difesa, quindi, la certezza si chiama ancora una volta Federico Fazio.

DALLO SCETTICISMO INIZIALE... - Fazio è arrivato a Roma nel corso dell’estate tra lo scetticismo generale a causa delle poche presenze accumulate negli ultimi due anni, ma anche per le scelte di che, all’inizio della stagione (vedi Roma-Porto) ha preferito impiegare dal 1’ Leandro con lo slittamento di tra i quattro dietro. A difesa del tecnico le non perfette condizioni fisiche di Fazio il quale era arrivato da poco tempo alla corte di .

... A PUNTO FISSO - Nato a Buenos Aires nel 1987 Fazio ci ha comunque messo poco ad entrare nelle grazie dell’allenatore toscano il quale fino a questo momento lo ha utilizzato in 17 occasioni in campionato e 5 in Europa League. Fazio ha giocato un totale di 1759’, più di lui per minutaggio sono stati impiegati solamente (1942’), (1920’), (1837’) e Kostas (1766’). Non male per un giocatore che doveva essere il quarto centrale e che si è invece ritagliato uno spazio importante al centro della difesa giallorossa diventando uno dei leader della stessa.

GRINTA ARGENTINA - Federico Fazio, alto un metro e 95 centimetri, è il classico centrale argentino, che gioca con la tipica ‘garra’ e personalità dei sudamericani. Come lui anche l’ex Roma Nicolas Burdisso, che Fazio si ritroverà di fronte domenica pomeriggio. 4 anni e mezzo in giallorosso per Burdisso che, nel gennaio del 2014, scelse poi Genova per tornare a giocare con continuità dato che nella capitale era chiuso dalla coppia -. Nonostante la ‘garra’ comune, Fazio e Burdisso interpretano il ruolo in maniera diversa: il genoano ha caratteristiche fisiche diverse dal collega romanista essendo alto un metro e 82 centimetri. Non è un caso che Burdisso in carriera, sia da Mourinho all’ che da Ranieri alla Roma, alcune volte è stato impiegato anche da terzino, ruolo non propriamente interpretabile da Fazio. Il romanista è un giocatore più tecnico, che sa anche impostare da dietro e che, grazie alla sua intelligenza tattica, riesce a sopperire all'esplosività sul breve.

IN NAZIONALE - I due non hanno mai giocato insieme in una squadra di club, ma si sono conosciuti in nazionale quando Burdisso, classe '81, era già affermato mentre Fazio si affacciava per le prime volte nella rappresentativa argentina. Lo stesso romanista, in un’intervista, ha parlato del rapporto col collega genoano: “L’ho conosciuto in nazionale quando ero giovane, lui aveva già molta esperienza. Mi ha aiutato, è una brava persona e un bravo calciatore”.

@mar_iannelli