Sfida priva (o quasi) di significati per gli Azzurri contro un'Irlanda a caccia di punti vitali in ottica terzo posto

21/06/2016 alle 12:27.
italia-v-irlanda

Domani a Lilla l’Italia affronterà l’Irlanda nell’ultima giornata di partite del girone E di Euro 2016, con gli azzurri già sicuri del primo posto finale e che inevitabilmente pensano già agli Ottavi di finale che li vedranno impegnati con la seconda classificata del gruppo D. Dunque primo posto già assicurato per la formazione allenata da che domani presenterà una formazione largamente modificata a quella vista nelle 2 partite vinte contro Belgio e Svezia.

Dovrebbero essere ben 9 i giocatori che godranno di un turno di riposo in vista degli ottavi di finale, a partire da Buffon ( in diffida e quindi a rischio ), fino ad arrivare alla coppia d’attacco Eder-Pellè che verrà rimpiazzata dal duo Zaza-Immobile. Lo stesso discorso non si può fare per la formazione Irlandese ferma all’unico punto conquistato nell’esordio contro la Svezia e reduce dal pesante KO ( 3-0) subito per opera del Belgio. Quindi sfida decisiva per la formazione Irlandese che vincendo si assicurerebbe quantomeno il terzo posto e che probabilmente potrebbe anche bastare per la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta, mentre con un pareggio od una sconfitta sarebbe sicuramente eliminata.

Ultime notizie

Come già anticipato in fase di introduzione la formazione di si presenterà all’appuntamento con una formazione largamente sperimentale, e degli 11 giocatori visti nella vittoria contro la Svezia sono solo 2 giocatori confermati: Barzagli e , per il resto un 11 tutto nuovo. Immutato dovrebbe essere lo schema, infatti verrà riproposto con ogni probabilità quel 3-5- 2 con il quale l’Italia è stata schierata nelle prime 2 partite e che dovrebbe vedere Sirigu in porta al posto di Buffon ( diffidato e quindi a rischio ), davanti al del PSG il trio di difensori dovrebbe essere composto da Barzagli- Darmian e Ogbonna, con Bonucci e Chiellini che verranno risparmiati in vista della fase ad eliminazione diretta. A centrocampo i maggiori cambiamenti con Motta in cambina di regia, affiancato da e Sturaro con De Sciglio ed sugli esterni. Davanti come già anticipato l’inedita coppia d’attacco formata da Immobile e Zaza. Quindi una formazione si ricca di riserve ma molto competitiva e nella quale i giocatori che hanno giocato meno nelle prime 2 partite cercheranno di mettersi in mostra per la fase finale della competizione.

Qualche cambiamento anche per l’Irlanda rispetto all’ultima partita persa contro il Belgio. Infatti Martin O’Neill dovrebbe riproporre la formazione che bene aveva fatto all’esordio contro la Svezia e dunque schierare un 4-3- 2-1 con Randolph in porta mentre in difesa la coppia di centrali sarà formata da O’Shea e Clark con Coleman e Brady. A centrocampo in cabina di regia ci sarà Whelan affiancato da McCarthy ed Hendrick. Gli unici dubbi per l’allenatore Irlandese sono in attacco in cui Long dovrebbe essere schierato da unica punta con McGeady ( in ballottaggio fino all’ultimo con Hoolahan per una maglia da titolare) e Walters a supporto, con l’esperto Robbie Keane pronto a subentrare a partita in corso. Quindi l’11 migliore possibile per l’Irlanda alla caccia di 3 punti decisivi ai fini della qualificazione.

Pronostico Italia Irlanda

E di questi aspetti ne stanno tenendo conto i bookmakers e gli scommettitori. Infatti le quote attualmente disponibili sui principali siti di scommesse sportivi sono notevolmente cambiate rispetto a quelle di qualche giorno fa, con le quote dell’Italia che hanno subito una notevole impennata rispetto a quelle presenti in partenza di manifestazione, segno dunque che sia gli scommettitori che i bookmakers credono ad una possibile sorpresa. Infatti se fino a poco prima dell’inizio degli Europei la vittoria della formazione di era offerta a circo 1,70 con i bookmakers che pensavano ad una partita decisiva per la formazione azzurra, ora si può trovare il segno 1 ad una quota media di 2,3-2,4. Quindi formazione Italiana ancora favorita secondo i bookmakers ma di pochissimo. Dunque quale è il miglior pronostico per questa partita?

Nonostante l’enorme differenza di motivazioni e l’ampio turn-over la formazione di  appare superiore a quella allenata da O’Neill e questa balzo di quote potrebbe essere un’ottima opportunità per andare a provare una tipologia di giocata particolare. Infatti se fino alla settimana scorsa trovavamo il segno 1 ad una quota di 1,7 ora più o meno allo stesso prezzo è possibile giocare il segno 1 DNB, giocata che rimborserà la nostra scommessa in caso la partita finisse con il segno X.