ATALANTA-ROMA: le pagelle. ZANIOLO "Fogli da aggiornare" 7 - KOLAROV "Minuto" 5

27/01/2019 alle 18:00.
atalanta-vs-roma-serie-a-tim-20182019-23

LAROMA24.IT (Mirko Bussi) - I sintomi già manifestati in stagione e tornati in superficie anche col Torino, riesplodono in malattia. Oltre alla sequenza, a dar sapore sgradevole al 3-3 di Bergamo è la differenza tra il modo con cui la Roma sale allo 0-3, raccogliendo praticamente tutto ciò che riesce, comunque con merito, a predisporre oltre la propria metà campo e come, con altra ripetitività e veemenza, l'Atalanta riemerge fino al pareggio.

e Zaniolo mantengono il "7", in un minuto Kolarov sprofonda nel 5, dove con lui ci sono anche Olsen, Karsdorp e Kluivert.

OLSEN 5 - La caduta sul 3-3 sintetizza a sufficienza il secondo tempo della squadra.

KARSDORP 5 - Ritrovato nelle pulizie di fine anno, rispolverato con Virtus Entella e Torino, spedito a Bergamo per il crash test. Tornerà ammaccato. DAL 78' SV - Ad evitare danni ulteriori.

6 - Nella ripresa è costretto a cedere il bonus accumulato nella prima ora, dove oltre a rispondere per sé fa da ventriloquo per Karsdorp e Marcano quando vengono interrogati su argomenti difensivi.

MARCANO 5,5 - Difensore intellettuale. Ma col passare dei minuti, quando la filosofia lascia sempre più spazio agli scontri a fuoco, finisce fuori contesto.

KOLAROV 5 - Aveva cominciato a tossire da inizio ripresa quando doveva darsi da fare con l'incombente Hateboer. Poi in un minuto finisce in disgrazia: prima fa rigore su Ilicic, poi gli sbatte maldestramente addosso un pallone che aprirà la scena al 3-3 definitivo.

CRISTANTE 5,5 - La roccia del primo tempo viene via via sgretolata dalle intemperie dell'Atalanta che s'abbattono sulla Roma tutta.

NZONZI 6 - La libertà del primo tempo lo porta a muoversi anche fuori dal solito raggio come quando progetta lo 0-2 di . Poi mette il piedone per cacciar fuori un paio di palloni dall'area.

ZANIOLO 7 - La fibra del calciatore la si assapora nel tremendo secondo tempo, quando gli unici attimi di respiro arrivano dalla sua capacità di proteggere il pallone, arte antica e quasi finita in disuso ormai. Rendendo quasi accessori i due assist del primo tempo. E obbligando Paratici ad aggiornare in fretta i suoi pizzini.

LO. PELLEGRINI 6 - Non trova granché campo tra le linee per mettersi in contatto con gli altri, lavora più per complicare la costruzione avversaria. Finché dura. DAL 65' 5,5 - Nel tentativo di mettere un argine. Ma le perdite sono maggiori sul lato opposto.

6,5 - Deve arrivare fino al gol per evitare che gli insulti, meritati, di Kolarov e , si trasformino in qualcosa di più preoccupante. DAL 62' KLUIVERT 5 - Entra come se non si fosse accorto dalla panchina di cosa stava accadendo in campo. Estraneo.

7 - Il gran ritorno. Tre colpi, due gol. Come solo i grandi sanno fare.

DI FRANCESCO 5,5 - La ricorrenza di un'altra gara con addosso i segni dell'incompiutezza cronica di questa squadra fa perdere un'altra tacca di speranze su una prossima crescita. Il modo in cui si sfalda l'impianto tattico davanti alle ondate dell'Atalanta non può essere risolta con l'appello dell'assenza di . O forse sì, se le individualità tengono a galla il collettivo e non il contrario.

@MirkoBussi