FIORENTINA-ROMA: le pagelle. FLORENZI "Lieto fine" 6,5 - DZEKO "Condannato" 4,5

03/11/2018 alle 20:50.
fiorentina-vs-roma-serie-a-tim-20182019-23

LAROMA24.IT (Mirko Bussi) - Pareggio. Come la Roma, ferma lì nel mezzo, senza cadere dalla torre ma priva della forza di assaltarla. E' la sequenza altalenante da inizio campionato ad ingrigire una prestazione romanista che, comunque, fatica a prendere una forma definita.

Pane per gli ottimisti: una parziale rimonta dallo svantaggio, evento avvenuto solo con l'Atalanta in casa finora. Merce per i pessimisti: il 7° posto, aspettando Sampdoria-Torino e Chievo- (...), è il prodotto momentaneo di un calendario che fin qui aveva concesso il favore di sfidare 7 delle 10 squadre nella parte destra della classifica.

OLSEN 6 - Si prende un calcio in faccia e, al risveglio dal contrasto, scopre anche la beffa del rigore. Indovina ma non abbastanza.

6,5 - Dopo una partita passata a cambiar cartucce, visto che quelle utilizzate per cross o appoggi risultano fallate, trova lo scoppio giusto sul finale. Lieto fine.

5,5 - Lascia dietro di sé una sensazione di precarietà.

JESUS 6 - I pantaloni, nella coppia con , pare portarli lui. Si lascia sfuggire uno sgambetto su Gerson alla fine, prima s'era fatto trovare attento in ogni contesa.

KOLAROV 6 - Al contrario: preciso dietro, meno, molto meno, davanti. Racimola la sufficienza tracciando il cross che provoca l'1-1 di .

LO. PELLEGRINI 6,5 - A conferma che lo stato di forma, nel senso più ampio del termine, è provocato da una serie di fattori di cui la mera posizione in campo figura tra le ultime, diventa funzionale anche come centrocampista puro. Il tasso di mobilità e imprevedibilità della Roma è praticamente tutto nelle sue intenzioni. Pellegrinaggio verso la maturità.

NZONZI 5,5 - Statico fino a ristagnare a centrocampo. Dove strappa ben poco e, quando in possesso, cuce ancora meno.

UNDER 5 - Una partita che già non l'aveva visto staccarsi dai blocchi con la frequente freschezza, gli si incrina negativamente con l'ingenuità del retropassaggio per Olsen che produrrà l'episodio del rigore. DAL 73' SCHICK 5,5 - Più falli che palloni toccati. Chieda della griffonia, un antidepressivo naturale.

ZANIOLO 6 - Sta saltando tutte le tappe di crescita solitamente concesse a un diciannovenne. Battezzato. DAL 67' CRISTANTE 6 - Si immerge rapidamente alla temperatura della partita. Battito.

5,5 - Rimane marginale, in campo e nella trama della partita. DAL 55' KLUIVERT 6 - Smuove, rimescola, finta, frena, riparte. Produce tanto fumo ma anche qualcosa di commestibile per tutti.

4,5 - Vitor Hugo è il centrale della che lo ingoia in ogni duello, quasi omonimo dello Hugo francese che scrisse, tra le varie opere, il romanzo "L'ultimo giorno di un condannato a morte". Uno rassegnato al peggio, come pare lui in ogni cosa lo riguardi oggi.

DI FRANCESCO 5,5 - Fragile è l'animo della squadra, fragile pare la spada della Roma quando attacca, fragile è inevitabilmente anche la classifica che ora rischia di spingerlo anche sotto l'attuale 7° posto.