ROMA-BENEVENTO: le pagelle. UNDER "W...Underful" 7,5 - DZEKO "Lillo per Greg" 6

11/02/2018 alle 23:05.
as-roma-v-benevento-calcio-serie-a-5

LAROMA24.IT (Mirko Bussi) - Change is Under. Cengiz Under. Il cambiamento è Under: l'homo novus che rinfresca l'attacco e l'anima della Roma togliendo la muffa dalla sfida col Benevento. Tanto contagioso che riporta il sorriso anche a che, da par suo, lo allunga anche a Defrel.

6 - Straordinario anche nella scelta della giornata in cui sbagliare un rinvio. Oggi chiusi.

6 - Ne avrebbe di campo da percorrere davanti a lui. A volte ne guadagna la Roma, altre volte il Benevento che alle sue spalle trova spazi dove ripartire.

5,5 - Complice inconsapevole del vantaggio del Benevento, nel gestire la pressione avversaria scalcia più del solito oltre la metà campo avversaria.

6,5 - Nonostante la stazza, non può sequestrare da subito la merenda a Guilherme e Brignola. Riesce, però, a rimettere le cose a posto con l'1-1.

KOLAROV 6 - Torna a cavalcare l'onda della sovrapposizione anche se con l'intesa è meno istintiva, inoltre il piano partita del Benevento prevede, tra le prime opzioni, quella di sparagli palla alle spalle in cambio gioco, provocandogli qualche prurito. Il cross dell'1-1 è un suo manufatto ma resterà una delle poche opere di pregio.

GERSON 6,5 - Meglio nell'italiano che nella lingua madre. Tradotto: si fa apprezzare senza palla, meno con.

6 - Porta l'acqua, principalmente. Protezione civile.

UNDER 7,5 - Wonder Under. Dona bollicine ad un attacco fin troppo liscio mostrando un piede flessibile per tutte le esigenze. Fa un assist, di destro, un gol, sul primo palo, un altro ancora, stavolta mirando a quello più lontano. W...Underful. DAL 82' SV - Bentornato a casa.

5,5 - Oltre un mese dopo torna titolare. Non fa nulla per far rimpiangere l'assenza. Capriccioso. DAL 89' SCHICK SV - Non perdiamoci di vista.

5,5 - Debole come il piede che usa per calciare tre volte verso Puggioni. DAL 56' DEFREL 6,5 - Rigore di buon auspicio.

6 - La media matematica tra il "5" che s'appiccica addosso per i primi 45' vissuti all'ombra di se stesso e il "7" che fa lievitare nella ripresa dal gol in poi, quando prova in tutti i modi a far felice Defrel fino al rigore. Lillo per Greg.

DI FRANCESCO 6 - Sfrutta lo scivolo del calendario per riconsegnare velocità alla propria squadra che segna e lo fa più volte, con 3 attaccanti diversi, riprendendo in mano l'obiettivo minimo stagionale. E considerate le rivali, anche questa Roma tiepida può farcela.