I VOTI DELLA TOURNEE - Kolarov 7,5 "Tecnica, personalità e leadership". Gerson 7 "Sorpresa". Ünder 7 "20 anni e non sentirli". Iturbe 5 "Corpo estraneo"

01/08/2017 alle 20:03.
roma-tottenham-formazione

LAROMA24.IT (D. FRULLINI) - 15 giorni di tournée negli Usa per la truppa di che, tra Detroit e Boston, ha proseguito il lavoro abbozzato a Pinzolo in vista della prossima stagione. Psg, Tottenham e le avversarie che hanno "testato" la Roma in terra americana e che hanno permesso di fare delle piccole valutazioni sulla rosa, nonostante i giudizi veri e propri siano rimandati al 20 agosto, data di inizio del campionato.

6,5 - Se la Roma ha chiuso imbattuta (nei 90 minuti) l'International Cup è anche merito suo: bravo su Dembelé e Kane contro il Tottenham, miracoloso su Higuain contro la . I 10 rigori su 10 subiti l'aspetto su cui lavorare.

- SKORUPSKI - ROMAGNOLI SV

BRUNO  7 – E' presto per dirlo ma il "treno" visto a Torino sembra essere tornato. In costante spinta sul binario di destra fin dal ritiro di Pinzolo, anche in America ha confermato i progressi. Piccole disattenzioni difensive e qualche leziosismo di troppo si vedono ancora, ma le "lezioni" del mister stanno portando i frutti sperati.

KARSDORP - - - - SV

6,5 – Il migliore dei centrali difensivi. In una linea ancora tutta da sistemare, fa la voce grossa.

6 - Le continue voci di mercato non lo hanno disturbato più di tanto e anche grazie alle "rassicurazioni" di il greco in allenamento non si è mai risparmiato. Troppo pochi i 90 minuti complessivi giocati tra Psg e Tottenham, poi è arrivato anche l'infortunio alla spalla a complicare i piani.

JUAN JESUS 5,5 - Perfettamente a suo agio all'interno di un gruppo del quale è diventato uno dei leader caratteriali, in campo palesa ancora dei limiti evidenti come centrale difensivo di una linea a 4: il posizionamento sul gol di Mandzukic contro la ne è la testimonianza.

MORENO 5,5 - Preso per fare il centrale "che imposta", gli viene chiesto di adattarsi anche come terzino sinistro e il risultato non è dei migliori. Le imperfezioni contro Psg e Tottenham e qualche piccolo problemino fisico di troppo lo rimandano a settembre.

KOLAROV 7,5 - Un'entrata da dietro su durante la sua prima seduta di allenamento come biglietto da visita, poi contro Tottenham e (assist a ) un misto di tecnica, personalità e leadership che ne fanno per ora il miglior acquisto della sessione estiva.

6 - Meriterebbe un "10" per come "guida" la squadra in allenamento: davanti a tutti nelle esercitazioni atletiche, cronometro in mano per dettare i tempi, il ha sempre una parola giusta per tutti. Le vesciche ne hanno però frenato il rendimento nelle tre amichevoli e la "verticalità" chiesta da è venuta meno.

GONALONS 6,5 - Tanta sostanza, poca apparenza. Il "silenzioso" centrocampista francese ha assimilato rapidamente le idee di e non esita a riproporle in campo ogni qualvolta viene chiamato in causa. Nelle amichevoli disputate negli Usa si sono viste tutte le sue doti: copertura, costruzione della manovra e ripartenze in verticale.

6 - Il Ninja tiene ancora "nascoste" le sue doti. Ha bisogno di più allenamenti e più partite per entrare in condizione. Il 20 agosto sarà un altro giocatore, quello che tutti conosciamo. Il rinnovo del contratto uno dei momenti più emozionanti della tournèe americana.

6,5 - Discorso simile al suo compagno di reparto con l'aggiunta di due guizzi che ne accrescono la valutazione: l'assist per il gol vittoria di contro il Tottenham e la traversa che ha "svegliato" la squadra contro la . In allenamento non molla di un centimetro.

GERSON 7 - Vera sorpresa del ritiro a stelle e strisce. Il centrocampo della Roma è tra i migliori in Europa e lui, abbandonata la timidezza, dimostra finalmente di saperci stare. L'assist a contro il Psg è una perla che gli garantisce la titolarità contro il Tottenham e un grosso spezzone contro la , dove non passa inosservato.

PELLEGRINI 6 - Conosce molto bene , ma ancora molto poco i compagni. La stoffa c'è.

DEFREL 6 - Vedi sopra.

ÜNDER 7 – 20 anni e non sentirli. Bastano i primi allenamenti a Detroit per capire che si è di fronte a un talento niente male: cambio di passo, dribbling secco e facilità di calcio con entrambi i piedi ma la cosa che più impressiona è la personalità con cui scende in campo (basti guardare la partita con la ). Il gol al Tottenham è solo la ciliegina sulla torta.

5 - Corpo estraneo.

7 - Dal gol allo scadere contro il a oggi Diego non si è mai fermato. A Pinzolo ha preso il gruppo sulle spalle, in America ha confermato di essere il giocatore più in forma della rosa: 223 minuti complessivi giocati su 270. Tutte le azioni pericolose nascono dal piede dell'argentino che con è più libero di svariare su tutto il fronte offensivo. Centrale.

6,5 - Le prove opache contro Psg e Tottenham si possono concedere a uno che ha chiuso il 2016/17 con 39 gol stagionali. Soprattutto se poi segna alla .

6 - 45 minuti giocati, 1 gol. Per l'attaccante nigeriano non c'è spazio in questa Roma ma il suo atteggiamento, anche in allenamento, è sempre positivo.

6,5 - Il classe '98 gode di grande considerazione da parte di  che gli ha concesso una manciata di minuti in tutte le amichevoli, anche da esterno. L'esultanza dopo il gol al 92' contro il Tottenham dimostra la grande voglia di emergere del ragazzo.

- KEBA - ANTONUCCI SV