CASANO: "Roma squadra malata che gioca senza obiettivi" - DOTTO: "A Firenze partita dignitosa: nel primo tempo ho visto una piccola luce" - PETRUZZI: "Squadra incapace di reagire"

05/11/2018 alle 21:32.
massimo-ascolto-new

Il lunedì dopo -Roma, le radio riaprono i microfoni a pieno regime e Alessandro Austini parla così del momento giallorosso: " deve sfruttare meglio il talento della Roma che è come una macchina con 6 marce che però va in seconda". "Se la Roma avesse la grinta del Milan ora sarebbe almeno terza" aggiunge Francesco Balzani.

"Non è dignitoso essere già a 15 punti dalla " chiude Ilario Di Giovambattista.

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

Il problema più rilevante è che giocatori che avrebbero bisogno di riposo e di una pausa, anche di riflessione, devono giocare sempre perché dietro di loro c’è il deserto. Sono insostituibili giocatori che vanno a 3 cilindri. Schick? Magari mi smentirà, ma non so che farmene. Uno così non lo vorrei mai nella Roma. Non sono tra gli estimatori di , ma che colpa ne ha se si trasforma in Sperotto? (FEDERICO NISII, Tele Radio Stereo, 92.7)

Schick non ha mai dato un segnale, è triste. Ma non si entra in campo con quella faccia! La concorrenza conta, eccome. Critichiamo per la sua superficialità e mollezza, ma ad oggi si sente supersicuro del posto da titolare (ANGELO , Tele Radio Stereo, 92.7)

La Roma a Firenze è stata defraudata: l'attuale applicazione del VAR non ha alcun senso, anzi rischia di complicare ancora di più la situazione. Questa però è una squadra che ha oggettivi problemi e limiti di natura emotiva e caratteriale: quando arriva l'episodio negativo sistematicamente fatica a reagire, sintomo evidente di una chiara carenza di personalità del gruppo (GIUSEPPE GIANNINICentro Suono Sport, 101.5, 1927 - La storia continua...)

Il primo tempo della Roma mi ha conquistato, ho visto una piccola luce nel buio. Mi ha fatto un certo effetto vedere tutte queste stroncature, la Roma ha fatto una partita dignitosa. Ho visto che tutti si sono schierati compatti contro la Roma, anche chi l’aveva sempre difesa. Ma la classifica era così anche prima, a Firenze ho visto un gruppo che ci credeva, che ha fatto quello che può. Roma al 20% delle sue possibilità? Nemmeno Monchi lo direbbe. Su dobbiamo rassegnarci: non sarà mai un leader. Zaniolo mi ha impressionato, mi è sembrato il trequartista ideale (GIANCARLO DOTTO, Tele Radio Stereo, 92.7)

Non ci sono alibi per la pessima classifica della Roma: tutti sono responsabili, più di tutti lo è . Bisognava fare tre acquisti importanti per migliorare il livello della rosa. Nonostante ciò, il valore di questa squadra non è da nono posto in classifica (LUIGI ESPOSITO, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 - La storia continua...)

Il problema non è che tanto , che dopo 70 partite rischia di non essere sempre lucido. Se vogliamo il problema è non essere riusciti a creare un’alternativa a lui. Se Schick da due anni non imbrocca una partita sarà sicuramente colpa sua, ma anche di chi non lo fa rendere al massimo (GIANLUCA PIACENTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)

Non vedo una Roma capace di reagire alle difficoltà. Per il 50% la colpa è della società, per il 30% dell'allenatore perché ha avallato le scelte societarie e per il 20% dei giocatori perché sono loro a scendere in campo (FABIO PETRUZZICentro Suono Sport, 101.5, 1927 - La storia continua...)

Pezzella? Per me è una dichiarazione di mercato. Credo che la Roma gli abbia mandato qualche messaggio (PIERO TORRI, Tele Radio Stereo, 92.7)

La Roma è una squadra malata che, anche nella serata in cui esprime per almeno 60 minuti un calcio di ottimo livello, non riesce a portare a casa i tre punti. La Roma è l'unica squadra del campionato che gioca senza obiettivi. ha concrete responsabilità soprattutto sulla gestione emotiva del gruppo e di alcuni singoli sempre più svuotati e inutili alla causa (CHECCO ODDO CASANOCentro Suono Sport, 101.5, 1927 - La storia continua...)


Giusto il silenzio di nel post partita, ma la questione del rigore inesistente non deve essere centrale nell'analisi del match. Chiaramente è impossibile pretendere dall'oggi al domani un'inversione di tendenza a livello di prestazioni, però la ripresa deve essere celere: 16 punti in 11 partite è un bottino troppo magro che nessuno si sarebbe mai aspettato ad inizio campionato (GIOVANNI PARISICentro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)

Il rigore concesso alla è stato decisivo e non è la prima volta che capita una cosa del genere ai viola, ci sono dei precedenti con Chiesa. Secondo me l'unico che avrebbe dovuto parlare sabato era perché una sua parola vale quanto un discorso di Monchi (TONY DAMASCELLIRadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Il rigore non c'era, ed è stato clamoroso, ma ponendo l'attenzione solo sull'errore arbitrale non si mettono in luce i problemi della Roma che invece vanno in evidenza, anche perché in questo momento i giallorossi occupano il 9° posto in classifica. Nzonzi? A questi livelli non può giocare perché in assenza di è lui che dovrebbe prendere le redini del centrocampo (FURIO FOCOLARIRadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

La Roma teoricamente doveva essere la squadra più vicina alla , invece adesso ha due punti in meno rispetto al Torino, è a tre punti dal e ne ha solo tre in più della Spal. Questo diventa un caso nazionale perché i giallorossi, che dovevano avere determinate aspettative, adesso lottano disperatamente per rientrare nella corsa al quarto posto (ALESSANDRO VOCALELLIRadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Se prendiamo i due pareggi di e Firenze, dimenticando gli scempi fatti vedere con le squadre piccole, la Roma in campionato è in risalita. La squadra vista contro la  può battere la Sampdoria e nella giornata successiva anche l'Udinese (FRANCO MELLIRadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

La Roma ha i punti che merita perché tutti stiamo dicendo che ha giocato male in campionato, che ha perso punti con squadre con cui non doveva perdere e ha 9 punti in meno rispetto allo scorso anno. La squadra non ha ancora quell'armonia di gioco che tutti ci aspettavamo (LUIGI FERRAJOLORadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Nella Roma serve un giocatore che segni, perché dei 18 gol realizzati solo 6 sono venuti dagli attaccanti (GIANLUCA LENGUARadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

La Roma è in una fase molto critica, una squadra che non dà sicurezza e forse non ce l'ha nemmeno. La rosa deve essere assolutamente rinforzata perché non si può andare avanti in questo modo, perché continuando così i giallorossi non rientrerebbero neanche tra le prime quattro in classifica. Il mercato di Monchi è stato sbagliato perché nel calcio italiano non si può programmare, o meglio, si può programmare soltanto attraverso delle certezze. Serviva una squadra solida dove mettere dei giovani un po' alla volta. (IVAN ZAZZARONIRadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

È vero, la Roma è una società che vende tanto. Dobbiamo dire però che spende anche molto per cose di contorno alla squadra, come ad esempio gli stipendi dei dirigenti (ILARIO DI GIOVANBATTISTARadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

La Roma ha fatto meno della metà dei punti a disposizione. Il mercato? Nessuna campagna acquisti fallimentare puo' giustificare questa posizione di classifica, il mercato non c'entra nulla. Alcuni sembrano involuti rispetto al passato.  (AUGUSTO CIARDITele Radio Stereo 92.7)

Il mercato della Roma non è stato del tutto fallimentare, ma forse alcune scelte sono state sopravvalutate (MARCO CASSETTITele Radio Stereo 92.7)

_____

La Roma non ti da mai certezze. Appena si inizia a parlare di Under come uno tra i migliori in Europa puntualmente il turco finisce tra i peggiori in campo. Onestamente non so cosa pensare. Mi auguro che i giallorossi riescano a risalire in zona ma ormai aspetterei prima di darlo per scontato (ROBERTO PRUZZO,  Radio Radio 104.5, Radio Radio Mattino - Sport e News)

Grazie a come viene raccontata la Roma, da a Coric, i calciatori sono i primi a pensare che la società non vuole vincere e l’obiettivo sono le plusvalenze. La tifoseria giallorossa è l’unica che se gli danno un rigore contro si dice da sola che è un alibi, l’arbitraggio di sabato mi ha ricordato quello di Russo di Nola a Brescia. deve sfruttare meglio il talento della Roma che è come una macchina con 6 marce che però va in seconda (ALESSANDRO AUSTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)

Quanto tu capisci che intorno a te c'è un'aria di rassegnazione e sei, come ormai ti dicono tutti, una società di trading, i calciatori ti danno anche il 100% ma non il 101%, perché pensano "ma se non interessa a te, perché dovrebbe interessarmi?" (ANTONIO FELICI, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)

Il rigore in favore non c’era e questa cosa ormai mi sembra assodata. Ma non mi pare che i tifosi se la stiano prendendo con l’arbitro o con Orsato: i tifosi della Roma sono incazzati neri con squadra e società. Ma Nzonzi vi sembra un giocatore da campionato italiano? (FURIO FOCOLARI,  Radio Radio 104.5, Radio Radio Mattino - Sport e News)

Se la Roma avesse la grinta del Milan ora sarebbe almeno terza. Perché i calciatori, come , hanno più stimoli in ? Perché in campionato si rendono conto che competono per un obiettivo misero... (FRANCESCO BALZANI, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)

La Roma è una squadra di secondo piano in campionato, fatemi la cortesia di parlarne più tardi come si fa con le squadre di secondo piano. Non è dignitoso essere già a 15 punti dalla . Forse è il caso che il signor Monchi e che il signor Mauro si facciano un esame di coscienza (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA,  Radio Radio 104.5, Radio Radio Mattino - Sport e News)

Vorrei ricordare che questo è un allenatore che dalla frustrazione di vedere una squadra che gioca così si è spaccato una mano. Trovare la grinta da giocatori come Schick, Pastore o Cristante mi sembra difficile (JONATHAN CALO’, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)

Monchi ha sbagliato per due anni di fila i due principali acquisti della campagna estiva. E’ una cosa da Guinness dei primati. Non parliamo di colpi marginali, ma di colpi da 40 e 30 milioni. mi sembra tornato quello del primo anno (FRANCO MELLI,  Radio Radio 104.5, Radio Radio Mattino - Sport e News)