PARISI: "Le parole di Totti mi sono sembrate anche un messaggio alla squadra" - AUSTINI: "E' stato molto credibile nel suo intervento" - RENGA: "Probabilmente ha detto quello che la società gli ha detto di dire..."

06/09/2018 alle 12:09.
massimo-ascolto-new

Dopo le parole rilasciate da Francesco nella giornata di ieri, nell'etere romano piovono i commenti alle parole dell'ex capitano e attuale dirigente della Roma. " ha detto quello che pensano tutti. È giusto dire che la fa un campionato a parte ma al tempo stesso non deve diventare un incentivo per lottare solo per il secondo posto o per un posto in " è il pensiero di Sandro . Alessandro Austini invece sottolinea l'evoluzione di nei panni di dirigente: "Quello visto ieri è un adulto, che sta cercando di alimentare la sua parte ‘seria’: è stato molto credibile nel suo intervento, è la figura che tutti i romanisti ascoltano e di cui tutti si fidano".
L'intervento dell'ex numero 10 però non sembra aver convinto tutti. Per Ilario Di Giovambattista: "Un dirigente della Roma quelle cose non le puó di dire, a quel punto fai meglio a stare zitto. Quella di è una resa incondizionata", mentre per Roberto Renga quella di ieri potrebbe non essere tutta farina del suo sacco: "Probabilmente ha detto quello che la società gli ha detto di dire...".

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

  • ha detto quello che pensano tutti. È giusto dire che la fa un campionato a parte ma al tempo stesso non deve diventare un incentivo per lottare solo per il secondo posto o per un posto in (SANDRO , Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)

 

  • Un dirigente della Roma quelle cose non le puó di dire, a quel punto fai meglio a stare zitto. Quella di è una resa incondizionata (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)

 

  • ha ragione, ha detto delle cose giuste peró a tre giornate dall'inizio la resa no. Il tifoso è un sognatore, questa aura di aspettativa importante il tifoso deve sempre averla. Uno spiraglio bisogna sempre lasciarlo alla gente... (FERNANDO ORSI, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)

 

  • ha detto semplicemente la verità ma per i romanisti le parole sulla dovrebbero essere mortificanti. Hanno passato la vita a dire peste e corna sui bianconeri, e ora invece la società si sottomette? (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)

 

  • probabilmente ha detto quello che la società gli ha detto di dire... (ROBERTO RENGA, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)

 

  • Se avesse detto che la Roma lottava per lo scudetto lo avrebbero preso a pernacchie. Dire come stanno le cose mi sembra la cosa più logica (ROBERTO PRUZZO, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)

 

  • giorno dopo giorno sta abbandonando la figura di ex calciatore per abbracciare sempre più quella del dirigente. Quello visto ieri è un adulo, che sta cercando di alimentare la sua parte ‘seria’: è stato molto credibile nel suo intervento, è la figura che tutti i romanisti ascoltano e di cui tutti si fidano. Continuo a percepire che c’è ancora un legame fortissimo tra la gente e e fa bene la società ad avvalersi della sua figura in momenti così delicati. Questo può fare bene nella Roma in questo momento: parlare alla gente, credo che il suo intervento di ieri sia stata una mossa azzeccata (ALESSANDRO AUSTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)

 

  • ha parlato sia da dirigente che da giocatore. Le sue parole a me sono sembrate anche un messaggio alla squadra (GIOVANNI PARISICentro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)