CASANO: "Mertens? In realtà piace alla Roma, ma non c'è una trattativa" - PUGLIESE: "Ho visto un Monchi sereno e convinto di aver fatto un buon lavoro"

07/07/2018 alle 16:14.
massimo-ascolto-new

Tra il mercato e l'avvio della preparazione estiva a partire da lunedì dividono l'etere giallorosso, con uno sguardo alle situazioni di e i nomi in entrata, tra tutti la suggestione Dries Mertens. " non è uscito benissimo da questo Mondiale non perché abbia fatto papere, ma perché mi ha dato la sensazione di aver perso magia e quindi non so se avrà le stesse offerte", afferma Roberto Renga. Mentre per Guido D'Ubaldo "il Mondiale di cambi la sua situazione: ha l'accordo con il e spinge per andare a giocare con i Blancos, ma l'offerta non è all'altezza delle aspettative della Roma. Il con i bonus arriva a 60 milioni, la Roma per meno di 70 milioni non si siede a trattare".

Monchi parla in conferenza stampa del futuro di e di ("Non è il ds ma il giocatore a dettare le condizioni per il rinnovo", sostiene Alessandro Vocalelli), oltre agli altri obiettivi di mercato. Tra questi non rientra Mertens: "Non è un obiettivo perchè la Roma non può permetterselo, visto che la sta facendo l'affare del secolo questo mi amareggia", commenta Francesco Balzani.

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

  • Mertens? Spiace che qualcuno corra ai ripari per smentire lo smentibile, la realtà è che è un giocatore che piace ma non c’è una trattativa. Il mercato cambia ed è dettato dalle occasioni, magari arriverà un’occasione come è stato per . E non ha detto che Mertens non gli piace… (FRANCESCO ODDO CASANOCentro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua…)
  • Ho visto Monchi sufficientemente sereno, è convinto di aver fatto un buon lavoro. Da questa campagna acquisti, nonostante la partenza sanguinosa di , la Roma esce più forte di prima e ha più alternative dell’anno scorso (ANDREA PUGLIESETele Radio Stereo, 92.7)
  • Non invidio nulla alla , neanche se arrivasse Cristiano Ronaldo. Nessuno juventino proverà mai quello che noi abbiamo provato al fischio finale di Roma- quest'anno: io lì ho visto il Paradiso (FEDERICO NISIITele Radio Stereo, 92.7)

_____

  • Monchi ha fatto poco di importante e di indovinato. L’anno scorso è stato un disastro. Ma di Schick si sa qualcosa? Cosa ha fatto, ha aperto un chiosco di grattachecche? Il suo posto da titolare si allontana sempre di più. ? E’ diventato un ‘numero 13’ (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104,5 Radio Radio Lo Sport)
  • Monchi mi è sembrato un po’ rassegnato verso un certo tipo di mercato che la Roma non può fare e che forse noi sognavamo un po’ troppo. Mertens non è un obiettivo? Magari è vero, magari non è un obiettivo perché la Roma non può permetterselo, ma da quanto so l’ha messo al primo posto della sua lista. Bisognerebbe anche chiarire che alcuni obiettivi non sono tali perché non ci sono soldi per prenderli, non perchè non piacciono. La sta per fare l’affare del secolo e la Roma avrà difficoltà a fare un colpo vero, questo mi amareggia. Se va via e arrivano Areola e Berardi ti sei indebolito, c’è poco da dire (FRANCESCO BALZANI, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)
  • Schick? Meglio che non se ne parli, ora sta in silenzio e speriamo che dimostri il suo valore. Monchi ha detto che in attacco la Roma è a posto, io non credo che sia così. Ecco perché si parla di Forsberg, Ziyech e Berardi. ? Le offerte ci sono, eccome, ma Monchi non le ritiene all’altezza. E le parole su sono una sviolinata, ha ufficializzato che è sul mercato (GIANLUCA LENGUA, Radio Radio, 104,5 Radio Radio Lo Sport)
  • Monchi non può arrivare al 17 agosto senza sapere il futuro di : o rinnova o verrà ceduto, l’ultimatum non c’è ma è implicito. La in quel reparto è a posto, mentre per l’ sarebbe perfetto Mertens? Sarebbe un colpo straordinario, ma mi sembra che Monchi abbia risposto in modo secco (STEFANO AGRESTI, Radio Radio, 104,5 Radio Radio Lo Sport)
  • Credo che su Mertens Monchi abbia detto la verità. Su non è il ds a dettare le condizioni, ma il giocatore. Non mi pare che la Roma sia nelle condizioni di fare il braccio di ferro, mi pare una posizione suicida. E’ il momento di andare incontro a , questo atteggiamento duro è intempestivo. Un’idea: mi sembra che sia il giocatore ideale per il . Come può essere che è un giocatore importante per tutti ma non per la Roma (ALESSANDRO VOCALELLI, Radio Radio, 104,5 Radio Radio Lo Sport)
  • ? Immagino che Monchi abbia in testa un piano B, ma anche un piano C o D. Non è che si arriverà a Ferragosto con Mirante e il terzo brasiliano. Se sarà ceduto Monchi sarà pronto a prendere un sostituto (GIANLUCA PIACENTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)

_ _ _

  • ? Non è uscito benissimo da questo Mondiale non perché abbia fatto papere, ma perché mi ha dato la sensazione di aver perso magia e quindi non so se avrà le stesse offerte, che tra l'altro non ci sono mai state, oppure se la Roma può dare la stessa valutazione di prima per il giocatore. Ma mi chiedo: alla Roma conviene venderlo? Se tenesse il brasiliano la squadra giallorossa sarebbe molto più competitiva (ROBERTO RENGA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino, Sport e News)
  • ha perso un po' di magia, lui è arrivato ai Mondiali con la fama di un che fa miracoli perché nella Roma ha fatto questo. Non ha fatto errori ma il Mondiale gli ha tolto qualcosa (FRANCO MELLIRadio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino, Sport e News)
  • Credo che entro due settimane si potrà chiarire questa vicenda legata ad anche perché non manca molto all'inizio del campionato e un eventuale nuovo ha bisogno del tempo per conoscere l'ambiente. Schick? Confido nel talento che c'è in lui e questa dovrà essere la sua stagione  (ALESSIO NARDO, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Tra Mertens e Berardi sarei molto più entusiasta dell'arrivo del primo (RICCARDO COTUMACCIOTele Radio Stereo, 92.7)
  • Non credo che il Mondiale di cambi la sua situazione: ha l'accordo con il e spinge per andare a giocare con i Blancos, ma l'offerta non è all'altezza delle aspettative della Roma. Il con i bonus arriva a 60 milioni, la Roma per meno di 70 milioni non si siede a trattare. Con l'eventuale cessione di la Roma avrebbe un budget destinato una parte ad Areola, che è la prima scelta, e una parte da investire su un esterno sinistro che giochi a destra in alternativa a Ünder: ha indicato Berardi, Forsberg il sogno (GUIDO D'UBALDORadio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino, Sport e News)
  • Per me non arrivano né Berardi né Mertens. L'uomo immagine della Roma? , ovviamente che è il capitano, lo era , ma non è che ce ne siano molti altri. In questo momento è Monchi l'uomo forte della Roma, è la sintesi di quello che sta accadendo: una Roma che cambia e che punta sul talento, è il simbolo e l'uomo immagine di questa Roma, senza togliere nulla gli altri. E' pur sempre rispettoso dei ruoli, ma sugli acquisti non è che sceglie, sono decisioni condivise (ALESSANDRO AUSTINI,  Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Bianda? E' un difensore moderno che sa anche impostare, si allenerà con la squadra e non credo che sarà inserito in qualche trattativa di prestito. Juan Jesus, invece, ha un ingaggio alto e ha ribadito la volontà di restare, sarà un'alternativa ai titolari. La Roma ha intenzione di rafforzare gli esterni: per me il tridente titolare sarà Schick-- oppure Ünder-- (GIANLUCA LENGUARadio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino, Sport e News)