CARINA: "La Roma non venderà 3 giocatori" - AGRESTI: "Si pensa più ai conti che alla squadra: non è una strategia vincente"

11/06/2017 alle 16:54.
massimo-ascolto-new

Un weekend che passa senza novità di rilievo per la Roma, aspettando l'insediamento del prossimo allenatore e che prendano forma le strategie di mercato. Si aspetta dunque l'arrivo definitivo di , che Xavier Jacobelli descrive "motivato e con grande entusiasmo". Le news di mercato degli ultimi giorni riguardano però solo giocatori in uscita, per via delle scadenze finanziarie che il club dovrà rispettare. "La Roma non venderà 3 giocatori, forse nemmeno 2. Per giudicare il mercato bisogna aspettare almeno la metà di luglio", il commento di Stefano Carina. "La Roma sta lavorando più per sistemare i conti che per sistemare la squadra: a lungo andare non è una strategia vincente", il parere di Stefano Agresti.

____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

____

  • Più che per consolidare la squadra, mi sembra che la Roma stia lavorando per consolidare i conti. A lungo andare non è una strategia vincente, specie nei confronti di quelle squadre che stanno recuperando terreno (STEFANO AGRESTI, Radio Radio, 104.5, Il calcio è servito)
  • Il problema di non è il suo valore tecnico, ma il suo modo di gestire la tensione: lo fa in maniera pessima (ROBERTO RENGARadio Radio, 104.5, Il calcio è servito)
  • E' importante che sia stato sciolto il nodo , che è animato da grande entusiasmo e dalla voglia di fare bene (XAVIER JACOBELLIRadio Radio, 104.5, Il calcio è servito)
  • Non penso che la Roma venderà tre giocatori. Ho ancora dubbi sul fatto che ne possa vendere due, ma tutto dipende dalle offerte. Entro il 30 giugno potrebbe partire solo , se dovesse partire anche un altro giocatore sarebbe per scelta tecnica. La situazione è da monitorare, ma non c'è nemmeno da mettersi le mani nei capelli. Per valutare il mercato della Roma bisogna aspettare almeno metà luglio (STEFANO CARINARadio Radio, 104.5, Il calcio è servito)