CASANO: "Giocatori svogliati, perchè i dirigenti non parlano?" - DOTTO: "Arrivare davanti al Napoli sarebbe comunque un successo"

18/04/2017 alle 21:45.
massimo-ascolto-new

Clima plumbeo sulla Roma. Con il pareggio contro l'Atalanta ormai il primo posto per la Roma è un miraggio, ma anche il secondo ora è in pericolo data la vittoria del . Sensazioni negative aleggiano attorno al finale di stagione dei giallorossi. Non usa mezzi termini Checco Oddo Casano: "E’ troppo chiedere ai dirigenti di parlare dopo partite decisive invece di restare in questo silenzio eloquente?". Si respira incertezza anche su altri fronti, dall'allenatore alla questione dei rinnovi. "La Roma non dà una bella immagine, pare che arrivi ad affrontare i casi aperti con l'acqua alla gola", il parere di Stefano Agresti. "Sarebbe triste perdere questo secondo posto", rincara la dose Valentina Catoni, mentre Alessandro Austini invita alla cautela: "Serve equilibrio, capisco la delusione ma passare ora al disfattismo e ai processi..."

Giancarlo Dotto cerca di guardare oltre: "Leggo che i tifosi dovrebbero essere inc***ati per il secondo posto. Qualcuno di questi forcaioli mi spieghi perché la Roma avrebbe dovuto vincere questo scudetto, sulla base di quale dato concreto...".

____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

____

  • Leggo che i tifosi dovrebbero essere inc***ati per il secondo posto. Qualcuno di questi forcaioli mi spieghi perché la Roma avrebbe dovuto vincere questo scudetto, sulla base di quale dato concreto... Tutti ci siamo illusi, ma sarebbe stata un’impresa fuori dalla logica. La è un altro pianeta, per me arrivare secondo davanti a questo va considerato un successo. Il campionato della Roma resta notevole, non un fallimento come leggo da molte parti. Non è un trofeo ma nemmeno una sconfitta (GIANCARLO DOTTO, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Non abbiamo nulla da rimproverare per il percorso fatto, ma preoccupa vedere una squadra stanca. Sarebbe triste perdere questo secondo posto. Non è un trofeo ma sarebbe importante per vivere meglio la prossima stagione, avete visto quanto il preliminare di ci abbia complicato la vita (VALENTINA CATONI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • C’è delusione e rabbia, pensavo che la Roma potesse dire la sua. A 6 giornate dalla fine ammainiamo un’altra speranza. Negli ultimi tempi si è parlato di stadio, della situazione del mister, dei contratti... Ma del campionato si è parlato pochissimo (GIUSEPPE GIANNINI, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua...)
  • Sabato ho visto giocatori svogliati. In primis , che credo abbia decretato la fine della sua esperienza romana. Ha affrontato l’ultimo mese in modo inqualificabile, più proiettato al suo futuro che a quello di questa squadra. E’ troppo chiedere ai dirigenti di parlare dopo partite decisive invece di restare in questo silenzio eloquente? (FRANCESCO ODDO CASANO, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua...)
  • Il primo tempo con l’Atalanta è ingiustificabile, sapendo che c’erano residue chance di giocarsi lo scudetto fino alla fine. Dovevi entrare in campo e mangiarteli, invece di fare quel primo tempo inerme, sembrava che la Roma non avesse voglia di portare a casa i 3 punti. Approccio mentale ingiustificabile (ANDREA PUGLIESE, Tele Radio Stereo, 92.7)

____

  • Sinceramente del secondo posto non me ne frega un emerito organo genitale maschile. Sabato si è presa sottogamba una partita fondamentale, serviva attenzione dal primo all’ultimo secondo. E’ deprecabile regalare tempi agli avversari, non è da professionisti scendere in campo in ciabatte. La Roma ha buttato al vento una chance perché tutte le componenti, dal presidente all’ultimo dei magazzinieri, stanno pensando ad altro. Si parte con degli obiettivi e non si raggiungono nemmeno le minime premesse: non si può non parlare di fallimento. Magari a Boston faranno festa per il secondo posto, ma un tifoso non festeggia i piazzamenti (MAX LEGGERI, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua…)
  • Il caso più clamoroso in questo momento è la situazione di . Ha disputato un’ottima stagione e vedere che la sua conferma viene messa in discussione mi spaventa. Che squadra pensano di fare se rinunciano a lui? Ho la sensazione che la Roma arrivi sempre a fare tutto con l’acqua alla gola: tutti casi aperti. Così non dà una bella immagine. Perfino Lotito ha cambiato modo di comportarsi in queste situazioni. Con tutti i difetti che aveva, la di Giraudo e Moggi rinnovava i contratti a chi li meritava. E tre anni prima della scadenza… (STEFANO AGRESTI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • Abbiamo vissuto momenti con molte meno certezze. Vorremmo sapere chi sarà l’allenatore della prossima stagione, che abbia firmato il rinnovo, che si faccia chiarezza sulle situazioni di e e tante altre cose che stanno giustamente a cuore alla gente, ma bisogna sforzarsi di restare sulla linea dell’equilibrio. Capisco la delusione, ero convinto che questa squadra fosse finalmente pronta per raccogliere qualcosa. Ma da qui a passare al disfattismo e ai processi… (ALESSANDRO AUSTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • La Roma da tempo si gira su se stessa, con il proprio allenatore che fa casini e che sta finendo di creare spaccature nell’ambiente. Basti pensare alla vicenda di , triste e terribile. Dicono quelli che seguono la Roma dicono che andrà via: ma perché non diventa ufficiale questa decisione, ammesso che ci sia stata? Si continua a ballare sul ‘resto-non resto’. E’ la dimostrazione che questa non è una grande società, siamo ai confini del caos (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • Quando si tira fuori il discorso dell'ambiente è la volta buona che non vinci: a Roma c'è l'ambiente ideale per lavorare. Secondo posto? Il favorito è chi è davanti ma la Roma deve vincerle tutte perché ha la possibilità di farlo. Contro la i giocatori devono dimostrare che non sono meno forti di loro: la Roma deve dimostrare di poter competere con i bianconeri (FRANCESCO REPICE, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Inizio ad essere un po’ preoccupato per il secondo posto, la Roma ha quelle famose tre partite contro squadre che avranno qualcosa da dire, non si gioca contro Chievo o … Facendo un calcolo logico, la Roma potrebbe anche perdere punti. E se il , che fa 3 gol a tutti, continua così allora sono guai. ? Non costringetelo ad andare a giocare con una maglia a strisce... Che state aspettando per il rinnovo? (FURIO FOCOLARI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • Non credo che ci sarà una grande rivoluzione, le rivoluzioni sono un’altra cosa. Ma queste situazioni in bilico non aiutano a raggiungere un traguardo primario: senza la una società senza cinesi o sceicchi alle spalle non può fare programmi. E’ un discorso molto aperto e in casa Roma farebbero bene a pensare prima alla corsa al secondo posto, poi al resto (LUIGI FERRAJOLO, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • La società è stata chiara: bisogna arrivare secondi. I problemi ci sono ma la squadra deve rimanere concentrata. Il sicuramente sta molto meglio e la Roma ha tre partite molto difficili da affrontare. Poi ci sono anche altri problemi a livello societario: il direttore sportivo, i rinnovi dei contratti… (ANGELO , Tele Radio Stereo, 92.7)
  • In questa condizione non va bene neanche per 7 minuti: fa male dirlo ma è in grande difficoltà. Sembra un giocatore in grande regresso. E perché, ogni giorno che Gesù manda, Monchi fa dichiarazioni che contribuiscono solo ad alimentare incertezze e confusione? La cosa più semplice sarebbe non parlare (FEDERICO NISII, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • E’ arrivato il momento in cui anche i giocatori devono prendersi le proprie responsabilità, soprattutto dopo quel primo tempo contro l’Atalanta: non è possibile che vengano sempre salvati a causa degli altri problemi che ha questa società (MARCO MADEDDU, Tele Radio Stereo, 92.7)

_ _ _

  • Credo che la società volesse tenere . Io per il futuro prenderei un allenatore che conosca la piazza e il campionato italiano. ? In questa vicenda ha dimostrato una professionalità incredibile (FERNANDO ORSI, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)
  • L'addio di è la testimonianza di un fallimento reciproco e deve interrogare tutto l'ambiente Roma. Dove può e non può arrivare questa società? Dov’è la sua dimensione? Credo che la Roma abbia problemi ad individuarla (ALVARO MORETTI, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)
  • Mancini è una pista percorribile per la panchina della Roma, poi non vedo altri profili... La Roma ha il vantaggio di aver preso Monchi, uno dei ds più bravi al mondo: bisogna avere fiducia in lui. ? Se perde il secondo posto il suo ritorno sarebbe da considerare fallimentare (FURIO FOCOLARI, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)
  • A decidere il prossimo allenatore della Roma sarà Baldini: io prenderei sempre un italiano. Ma prima di tutto la Roma deve capire che tipo di calcio vuole fare (ROBERTO RENGA, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)
  • La società Roma con questa vicenda di si sta coprendo non dico di ridicolo, ma di malumori. Non credo possa arrivare Mancini perché lui lavora su grandi giocatori e la Roma non può fare grandi investimenti. Adesso la Roma deve stare attenta a difendere il secondo posto che è davvero in bilico e invece si parla di tutt'altro. ? Biennio negativo (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104.5, Mattino Sport & News)
  • La questione allenatore dovrebbe prenderla in mano il presidente. È lui il plenipotenziario, anche se è quello che ne capisce meno di pallone. Lui ha avuto l’ultima parola su e sui dirigenti, quindi anche questa volta dovrà prendere in mano la situazione, non Baldini o Monchi (AUGUSTO CIARDI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Il primo tempo della Roma...come si fa a scendere in campo in quel modo? Il secondo posto dietro questa vale ancora tanto e dobbiamo restare uniti per difenderlo (RICCARDO 'GALOPEIRA' ANGELINI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Il momento è delicato, si avverte un certo disagio. Il secondo posto diventa fondamentale anche per le sorti di tanti giocatori dentro la squadra. La Roma farebbe dei pensieri totalmente diversi: un conto è arrivare terzi e fare i preliminari, un conto è arrivare secondi (UBALDO RIGHETTI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • A parte ai tifosi, della Roma non frega niente a nessuno. I calciatori mi sembrano svogliati. Perché togliere all'intervallo in una partita così importante? Forse perché non è proprio centrato nella causa? Quanto i discorsi legati al mercato, al futuro dell’allenatore e allo stadio hanno contribuito a far arrivare la squadra col fiato corto in questo momento qua? Quanti pensano alla Roma tra calciatori, tecnico e dirigenti? La storia del ds quanto ha spostato? Quante di queste componenti hanno a cuore la Roma? Io mi chiedo tutte queste cose... (GABRIELE ZIANTONI, Tele Radio Stereo, 92.7)