Il Milan di Gattuso

01/02/2019 alle 16:04.
milan-vs-roma-serie-a-tim-20182019-27

LAROMA24.IT – Serve una scossa. Il 7-1 incassato dalla non ammette ulteriori repliche per una Roma rientrata a pezzi dopo la batosta in Coppa Italia. Il calendario non va decisamente a favore dei giallorossi, che dopo la rimonta subita con l’Atalanta si ritrovano con un centrocampo da inventare (out Cristante e Nzonzi per ) e per di più con un altro scontro diretto per la . Proprio contro il Milan, quella che occupa al momento l’ultimo posto disponibile per l’Europa. E che rispetto ai giallorossi può vantare uno stato d’animo di ben altro tenore.

SPECULARI – L’andamento di Roma e Milan è quasi speculare. A testimoniarlo non sono solo i punti in classifica (35 i rossoneri contro i 34 dei giallorossi), ma anche l’altalena di risultati e prestazioni nelle coppe. Al conto negativo il Milan aggiunge la clamorosa uscita di scena dall’Europa League, in girone decisamente alla portata, e la delusione della Supercoppa persa nello scontro con la . Senza poi contare le vicissitudini societarie e il bilancio sotto osservazione da parte dell’Uefa. La differenza la fa il momento attuale, perché il giorno prima della batosta di Firenze il Milan si era guadagnato il pass per la semifinale di Coppa Italia.

MERCATO – Altro elemento di differenza è stato il mercato. Deludente in estate per entrambe, ma rispetto ad una Roma immobile il Milan ha cercato di correre ai ripari. Salutato Higuain, senza alcun rimpianto, i rossoneri hanno accolto Krystof Piatek. Arrivato dal per 35 milioni dopo una lunga trattativa, il ‘pistolero’ si è presentato in pompa magna rifilando due gol al . Per la stessa cifra è arrivato, dopo un’operazione già chiusa ad ottobre, il brasiliano Lucas Paquetà. Due innesti di livello per puntare all’obiettivo , quanto mai necessario viste le sanzioni per il Fair Play Finanziario.

FORMAZIONE - Come il dirimpettaio , anche Gattuso è stato più volte in discussione in questa stagione e ha dovuto affrontare gli stessi problemi, tra infortuni e occasioni di scarsa tenuta mentale dei suoi. E soprattutto il problema del gol: solo 28 all’attivo, il peggior attacco tra le prime 9 della classifica. A far da contraltare a questo dato c’è però la solidità difensiva. Solo 20 i gol incassati, solo 3 nell’ultimo mese. Con la Roma mancherà l’appuntamento l’ex laziale Lucas Biglia, fuori per gli annosi problemi al polpaccio, che invece sperava nel recupero per la trasferta dell’Olimpico, oltre a Caldara e al lungodegente Bonaventura. Il classico sarà lo spartito: Donnarumma in porta, Calabria e Rodriguez sugli esterni con l’ex di turno Romagnoli e Musacchio al centro della difesa. Paquetà sarà dal 1’ nella linea mediana assieme a Kessié e Bakayoko (una delle poche soddisfazioni del mercato estivo). Piatek guiderà l’attacco, affiancato da Suso e Calhanoglu.