La Sampdoria di Giampaolo

26/01/2018 alle 19:05.
giampaolo

LAROMA24.IT – Neanche il tempo di finire la partita di mercoledì, terminata in parità, e per Roma Sampdoria è già tempo di pensare alla sfida di domenica sera, che le vedrà nuovamente una di fronte all'altra. Nel match di Marassi i giallorossi hanno giocato bene, mancando però nuovamente la vittoria, che manca da sei partite. Ma nonostante il pareggio acciuffato nel recupero grazie al gol di , la Roma ha giocato bene, ma di fronte si è trovata una Sampdoria agguerrita e cinica, capace di difendere alla perfezione il vantaggio ottenuto con il rigore di Quagliarella.

TRA STANCHEZZA E INFORTUNI - Sembrava che sarebbe stato assente nel recupero della terza giornata, ma invece Quagliarella è andato in campo, giocando bene nonostante l'affaticamento muscolare. Sembra invece certo che non sarà in campo domenica sera, in modo tale che il trentacinquenne attaccante campano si possa riposare, e al suo posto, quasi certamente partirà titolare Caprari. L'attaccante ex Roma, infatti, già nella partita di Marassi è stato pericoloso per , che in occasione di un suo calcio di punizione si è dovuto superare per togliere il pallone dall'incrocio dei pali. L'assenza pesante, e che perdurerà nel tempo, però è quella di Praet, arma in più del centrocampo di Giampaolo. Il belga infatti si è infortunato durante la sfida con la Roma, che lo terrà fuori dal campo per almeno un mese e mezzo.

ASSENZA PESANTE - L'assenza di Praet sarà un bel dilemma per Giampaolo, proprio perché il centrocampista scuola Anderlecht è una pedina chiave nel 4-3-1-2 dei blucerchiati e il compito di sostutirlo spetterà ad uno tra Barreto Verre, due giocatori certamente diversi dal belga. Ma la squadra di Giampaolo ha dimostrato in più occasioni, anche nell'ultima sfida contro la Roma, di essere solida e capace a soffrire. Il gioco proposto non sarà dei più divertenti, ma la forza mentale del gruppo è tale da permettere alla Sampdoria di superare i momenti di difficoltà. Anche la difesa, punto debole della squadra di Giampaolo, è sembrata in netto miglioramento nelle ultime due partite, riuscendo a subire solamente un gol a match, chiudendosi bene nella propria metà campo quando necessario. Certo è che, con le due partite ravvicinate, anche  starà studiando le contromisure atte a scardinare i meccanismi difensivi della Sampdoria, un compito che non sarà facile ma che sarà necessario per tornare alla vittoria.

LA PROBABILE FORMAZIONE – Esclusa la possibile partenza dalla panchina di Quagliarella e l'assenza per infortunio di Praet, la formazione di Giampaolo sarà la stessa di quella vista mercoledì. Davanti insieme a Zapata dovrebbe esserci Caprari, mentre a centrocampo, al fianco di TorreiraLinetty, andrà Barreto.  Certamente confermate, invece, saranno la difesa, formata da Bereszynski, Silvestre, Ferrari e Strinic, a protezione della porta difesa da Viviano, e Ramirez, che partendo dalla posizione di trequartista, andrà a chiudere il 4-3-1-2 di Giampaolo.