La Sampdoria di Giampaolo

23/01/2018 alle 18:56.
uc-sampdoria-v-as-roma-serie-a-2

LAROMA24.IT - Archiviato, si fa per dire, il pareggioSan Siro contro l' la Roma deve cercare di riprendere a vincere contro la Sampdoria, nel recupero della terza giornata, già da mercoledì sera. Una vittoria che alla squadra di  manca da cinque partite, considerando anche la sconfitta di Coppa Italia. Di fronte, però, non avrà un avversario semplice, perché la Sampdoria di Giampaolo, sesta in classifica, è reduce dalla convincente vittoria per 3-1 contro la , che ha scacciato i fantasmi creati dopo la sconfitta contro il Benevento.

IL GRANDE ASSENTE - Probabilmente Giampaolo dovrà far a meno di Quagliarella, autore di una tripletta nell'ultima partita, che ha accusato, al termine del match, dei dolori muscolari. Una perdita pesantissima per la Sampdoria, poiché con l'assenza del campano viene meno il grosso della capacità offensiva dei blucerchiati. Chi dovrebbe tornare dal primo minuto è Zapata, che farà coppia davanti con Kownacki, nel caso in cui Quagliarella non dovesse farcela come sembra per la sfida di mercoledì. Se dovesse essere confermata questa coppia d'attacco sarebbe una differenza non da poco per Giampaolo, che si ritroverebbe senza il principale finalizzatore offensivo, contro la Roma che ha dimostrato nelle ultime uscite di avere dei problemi anche a livello difensivo.

TRA ATTACCO E DIFESA - Infatti Quagliarella ha segnato ben 15 gol, superando il suo record precedente di marcature in Serie A, mentre Zapata, il secondo miglior finalizzatore blucerchiato, è fermo ancora a quota 6, mentre la Sampdoria, in totale, ne ha segnati 39. Un apporto, quello di Quagliarella, fondamentale per la squadra di Giampaolo. Ma non è il solo, perché la Sampdoria gioca bene come squadra, tant'è che, grazie al sapiente 4-3-1-2 del mister, è riuscita a giocare una prima fase di campionato ad altissimi livelli, riuscendo anche a sconfiggere la , per 3-2 a Marassi. Anche l'ultima vittoria, contro la , che ha mantenuto i blucerchiati al sesto postomeno sette dalla Roma quinta in classifica, è stata interpretata alla perfezione dagli uomini di Giampaolo, che grazie alla solidità della formazione messa in campo sono riusciti a chiudere la maggior parte delle potenziali azioni pericolose. Una prestazione difensiva anomala? Probabilmente si, anche perché la difesa doriana non è una delle più solide del campionato, avendo subito ben 30 gol, ovvero il doppio di quelli subiti dalla Roma.

LA PROBABILE FORMAZIONE - Giampaolo, però, si fida dei suoi giocatori e contro la Roma non opererà un turn over pesante, l'unico che dovrebbe rifiatare, oltre Quagliarella, è Linetty, che probabilmente verrà sostituito da Barretto al fianco di Torreira Praet. Confermata, invece, sarà la difesa che ha affrontato la , formata da BereszynskiSilvestreFerrari Strinic, a protezione della porta difesa da Viviano. Confermato anche Ramirez, che partendo dalla posizione di trequartista, andrà a chiudere il 4-3-1-2 di Giampaolo.