L'Atalanta di Gasperini

17/08/2017 alle 17:45.
gasperini-atalanta-2

LAROMA24.IT - 72 punti, frutto di 21 vittorie, 9 pareggi e solo 8 sconfitte, accompagnati da un'infinità di record battuti: riparte sulla scia di quanto fatto vedere la stagione scorsa la "nuova" Atalanta 2017-2018 di Gian Piero Gasperini. Riparte domenica alle ore 18 nel suo stadio, l'Atleti Azzurri d'Italia, contro la Roma di .

PRECAMPIONATO PERFETTO - A leggere i risultati dell'11 bergamasco in questo precampionato sembrerebbe che la cavalcata dello scorso anno non si sia mai interrotta: 8 vittorie e un solo pareggio, nell'ultima sfida del 12 agosto contro il Venezia di Inzaghi in un match in cui Gasperini ha optato per una formazione imbottita di seconde linee. A dare nell'occhio sono stati maggiormente i successi "internazionali" contro Lille (1-0), Borussia Dortmund (1-0) e soprattutto Valencia (2-1 al Mestalla).

VIA I BIG - Tutto questo alla fine, o quasi, di un mercato che ha visto l'Atalanta cedere gran parte dei suoi "big". Alla partenza dello scorso gennaio di Gagliardini, hanno fatto seguito quelle di Conti e Kessie in direzione Milan e quella prossima di Spinazzola ("Contro la Roma non sarà convocato", ha dichiarato Gasperini), vicino alla . La notizia più importante però di questa sessione di calciomercato per i tifosi bergamaschi è stata la conferma del Papu Gomez, capitano e vera arma in più dei nerazzurri nella passata stagione con 16 gol e 12 assist, che quest'anno sarà affiancato dal neo arrivato Josip Ilicic nel supportare Petagna in attacco. De Roon, Castagne, Gosens e Cornelius gli altri acquisti "di livello".

COME GIOCA - La base di partenza per Gasperini rimane il 3-4-3, modificabile a partita in corso grazie alla duttilità degli esterni. Il "quartetto" dietro è lo stesso dello scorso anno: davanti a Berisha, la linea sarà composta da Toloi, Caldara e Masiello con il neo acquisto Palomino primo "ricambio". I fluidificanti saranno i nuovi Castagne e Gosens che avranno l'arduo compito di non far rimpiangere Conti e Spinazzola, mentre a centrocampo De Roon è la certezza con Freuler, Cristante e Kurtic (utilizzabile anche più avanti) a giocarsi l'altro posto da titolare. Ilicic a destra, Gomez a sinistra e Petagna centravanti il terzetto offensivo che può contare come "riserve" Cornelius e il giovane talento Orsolini.