Maledizione Pellegrini

06/12/2018 alle 08:39.
trigoria-sessione-di-allenamento-dellas-roma-261

IL TEMPO (E. MENGHI) - Niente da fare, Pellegrini salta il Cagliari. Ma potrebbe andare peggio, potrebbe restare fuori altre due settimane. La "mazzata" è arrivata ieri, nel giorno dell'atteso ritorno in gruppo, che in effetti c'è stato, ma il centrocampista non è riuscito a portare a termine l'allenamento con i compagni, ha avvertito un nuovo fastidio al muscolo precedentemente infortunato, il flessore della coscia destra, e adesso rischia di raddoppiare lo stop. La lesione rimediata a Udine non era profonda, tant'è che si era arrivati a pensare di averlo a disposizione già con l', ha preferito confermare Zaniolo trequartista, con un Pastore in più in panchina in caso di necessità, e non mettere fretta a Pellegrini, ma non è bastata la cautela per evitare la ricaduta, l'ennesima in una Trigoria che non conosce pace. Oggi l'azzurro sarà sottoposto agli esami e, se dovesse essere certificata la nuova e temuta lesione, i tempi si allungherebbero drasticamente: potrebbe posticipare il rientro a Torino contro la , saltando non solo il Cagliari, ma anche Viktoria Plzen e . Un tentativo per la sfida dell'Olimpico coi liguri potrebbe farlo, pure se nei casi di ricaduta è meglio andarci coi piedi di piombo. In giornata si saprà qualcosa in più sulla durata di quello che per l'ex è il quarto stop stagionale: ha cominciato durante la preparazione con i guai al ginocchio, poi la lieve contusione in nazionale e adesso il doppio problema alla coscia.

Dei 19 giallorossi su cui si è accanita la maledizione infortuni lui è uno del più colpiti, anche se finora la Roma ne aveva risentito poco visto che le prime due volte si era fermato a campionato non iniziato o in pausa. Ora c'è il rischio di perderlo per 2-3 partite (già 2 sono andate,  e ) e sarebbe un vero peccato: Pellegrini nell'ultimo mese era cresciuto tantissimo, ma si è bloccato sul più bello e dovrà riguadagnarsi il posto al rientro, visto che Zaniolo sta facendo benissimo lì e molto probabilmente a Cagliari giocherà la terza di fila da titolare, e poi c'è Pastore che ha bisogno di minutaggio ma al pari di sta mandando segnali positivi in allenamento. non vede l'ora di avere l'imbarazzo della scelta piuttosto che gli uomini contati in ogni reparto. In difesa sabato ritroverà , che ha smaltito il problema alla caviglia, ieri ha lavorato con il gruppo e ora si candida per il posto accanto a , per cui rimane il ballottaggio aperto con Jesus. Santon ha svolto individuale (programmato), a destra ci sarà , che lascerà la maglia in attacco a Kluivert, grande protagonista nella partitella di ieri, con Under e Schick.